Come scegliere un corso di inglese a Malta : 5 consigli utili + 1 per trovare la scuola giusta per studiare inglese

Come scegliere un corso di inglese a Malta : 5 consigli utili + 1 per trovare la scuola giusta per studiare inglese

Se state leggendo questo articolo vuol dire che sapete gia’ l’importanza di conoscere e studiare la lingua inglese , non solo per questioni professionali ma anche per viaggiare nel mondo reale e in quello virtuale del web, e che avete gia’ deciso di frequentare un corso di inglese all’estero, consapevoli che l’esperienza possa essere un arricchimento e un accrescimento non solo dal punto di vista linguistico.

Perche’  scegliere Malta e non l’Inghilterra o l’Irlanda?

Gia’ queste foto possono darVi qualche suggerimento per scegliere…

 

Malta e’ una  meta davvero interessante e competitiva per studiare la lingua inglese.

Se state valutando di frequentare un corso di inglese a  Malta puo’ essere per tante ragioni

  • perche’ vicina da raggiungere e ben collegata con le principali citta’
  • perche’ piu’ economica dell’Inghilterra o degli Stati Uniti
  • perche’ ha un ottimo clima
  • perche’ potete abbinare la vacanza allo studio…o viceversa

Malta infatti e’ un posto dove abbinare allo studio della lingua inglese il sole, il mare , la spiaggia, le visite culturali e artistiche, il cibo buono e variegato, il divertimento notturno, e si sa che studiare divertendosi e’ molto piu’ facile!!

vedutavalletta

Non vi resta che affrontare l’ultimo passo: scegliere la scuola giusta per Voi per un corso di inglese a Malta.

Eccovi 5 consigli utili per scegliere la scuola giusta per Voi per studiare inglese a Malta :

1.LOCATION

Dove e’ posizionata la scuola e’ molto importante per non ritrovarsi in luoghi scomodi da raggiungere che costringono a lunghi trasferimenti . Il consiglio e’ di preferire le zone centrali che offrono una variegata disponibilita’ di bar, ristoranti, negozi, shopping center, locali per la sera nonche’ la vicinanza ai mezzi pubblici utili per muoversi liberamente sull’isola anche nei momenti di svago e per raggiungere gli amici conosciuti durante il corso.

Anche la struttura scolastica e’ importante per non ritrovarsi ad esempio in estate in aule senza condizionatori !

2. SCUOLA ACCREDITATA

E’ importante scegliere una scuola accreditata che possa garantire la presenza di insegnanti qualificati e certificati. Alcune scuole offrono anche corsi per la preparazione agli esami di certificazione come Ielts, Cambridge ecc. e anche la possibilita’ di sostenere in loco gli esami e di ottenere una certificazione durante la vostra permanenza.

3. MIX NAZIONALITA’

La possibilita’ di frequentare scuole dove vi sono studenti provenienti da diverse nazionalita’ con cui socializzare consente non solo di accrescere la conoscenza linguistica ma di entrare in contatto con culture differenti.

L’obiezione che a Malta si trovano tanti italiani (del resto anche Londra ormai e’ punto di approdo degli italiani) e che molti maltesi parlano italiano per cui non si parla e impara l’inglese e’ solo in parte vera. Tutto dipende dalla determinazione, dall’impegno e costanza che mettete nel raggiungere  il vostro obiettivo .

Nella scuole si parla ovviamente solo inglese (spesso non siamo abituati a sentire la grammatica inglese spiegata in inglese!) e avrete modo di frequentate persone di diversa provenienza, sia durante le ore di lezione sia nelle attivita’ sociali e culturali organizzate e proposte, con cui socializzare utilizzando esclusivamente la lingua  inglese. I maltesi sono un popolo molto aperto e socievole e saranno sempre disponibili a dialogare con voi nella loro lingua ufficiale inglese.  Evitate pertanto di frequentare  solo gruppi chiusi di italiani e fate uno sforzo per parlare in ogni occasione che si presenta in inglese.

La presenza a Malta di comunita’ internazionali consente di parlare con persone provenienti da tutto il mondo e di capire le differenti pronunce.

I piu’ giovani potranno  avere anche  l’opportunita’ di trovare facilmente lavori part -time  dove potranno ulteriormente esercitarsi  a parlare in inglese.

4) SCEGLIERE IL CORSO GIUSTO

Prima di iniziare il corso viene effettuato un test per valutare il vostro livello di inglese e inserirvi nella classe corrispondente.

Nell’ambito del quadro comune europeo sono stati fissati  sei livelli di competenza linguistica e comunicativa (A1, A2, B1, B2, C1, C2) e tre livelli intermedi (A2+, B1+, B2+) .

Il primo (A1) è un “livello introduttivo “dove si utilizzano frasi basilari, il successivo (A2) è il livello elementare  dove vi e’ uno scambio di informazioni su argomenti semplici . Ci sono poi due livelli intermedi (B1 e B2) dove si parte con la comprensione di argomenti familiari, la produzione di testi semplici e argomentazioni basiche per arrivare alla comprensione dei punti principali di testi piu’ complessi, alla produzione di testi piu’ dettagliati e ad argomentazioni piu’ sciolte.

Da ultimo  due livelli avanzati: C1 e C2. Al livello C1 si comprendono e scrivono testi piu’ complessi e dettagliati e si parla un linguaggio piu’ sciolto mentre C2 si ha un livello di padronanza della lingua che consente di comprendere senza sforzo anche nelle situazioni piu’ complesse e di parlare con scioltezza e spontaneita’.

Le competenze prese in considerazione nel “Quadro comune di riferimento delle lingue” sono: listening (comprendere), speaking (parlare), reading (leggere) e writing (scrivere).

Se avete un livello basico non potrete ad esempio frequentare corsi business ed attenzione a frequentare corsi intensive troppo impegnativi perche’ se si e’ all’inizio dell’apprendimento potrebbe risultare controproducente.

Valutate magari di abbinare ad un corso di gruppo, delle lezioni individuali o in mini gruppi, dove sarete costretti a mettervi in gioco ed a parlare in inglese.

Considerate che l’ideale sarebbe frequentare almeno due settimane di corso perche’ la prima in genere serve per introdursi o reintrodursi alla lingua mentre dalla seconda si iniziano a vedere i progressi e … a pensare in inglese.

Se invece il vostro livello di inglese e’ gia’ intermedio potete valutare l’opzione di lezioni in mini gruppi dove e’ maggiore il coinvolgimento e la pratica o di cimentarvi in lezioni business o in argomenti specifici in base alle vostre esigenze lavorative (inglese legale, medico, per turismo o training insegnanti ecc).

Se invece volete affrontare un esame per ottenere una certificazione ci sono specifici esami di preparazione.

Tenete in considerazione che per passare da un livello ad un altro sono necessari almeno 2/3 mesi di corso pari all’incirca a 120 ore di lezione , dipende poi dall’impegno e dallo studio personale.

5) SCEGLIERE L’ALLOGGIO

Dovete  considerare che non e’ facile a Malta trovare appartamenti economici per periodi brevi, anche di alcuni mesi , e bisogna optare per camere in appartamenti condivisi. Le scuole spesso offrono direttamente soluzioni per l’alloggio  in host family (adatte a chi ha un buono spirito di adattamento) o in appartamenti condivisi (sia in soluzioni essenziali o piu’ curate dove condividere lo spazio con altre persone di differenti nazionalita’ e fare nuove amicizie). Per chi invece opta per una soluzione in hotel e’ sicuramente facile trovare vicino alla scuola che si decide di frequentare perche’ l’offerta nelle zone centrali e’ davvero ampia per tutte le categorie e per tutte le tasche.

+1 I CONSIGLI DI MALTAWAY

Avete deciso di non affidarvi alla classica agenzia ed avete iniziato a navigare in internet ed a perdervi tra le tante scuole ed offerte a Malta e non sapete fare un confronto tra le tante scuole e trovare la soluzione giusta per voi

Non preoccupatevi per aiutarvi a scegliere un corso di inglese

ci siamo NOI di Maltaway Travel and Education

Non e’ presunzione ma solo la sicurezza di rivolgervi a professionisti che hanno sede a Malta (dovete riconoscere che questo e’ un vantaggio per voi perche’ possiamo darvi i consigli giusti per esperienza diretta!!)

Maltaway Travel and Education

Maltaway Travel and Education

MALTAWAY  TRAVEL AND EDUCATION

  1. ha scelto e selezionato personalmente le scuole, nel vasto panorama di scuole di inglese a Malta, ed e’ in grado di consigliarti e seguirti al meglio in base alle tue esigenze. Basta una telefonata , un colloquio su skype o una mail per capire le tue esigenze e consigliarti la scuola da scegliere per studiare inglese a Malta
  2.  solo dopo aver capito le tue esigenze ti consiglia la scuola piu’ adatta e ti aiuta a scegliere per un corso standard, un corso intensivo, un corso di preparazione agli esami o ancora un corso accademici
  3. ti trasmette uno o piu’ preventivi con i costi  praticati direttamente dalle scuole senza maggiorazioni  e ti offre prezzi ed offerte promozionali 
  4.  ti assiste nella fase di iscrizione
  5.  ti assiste e consiglia anche nella scelta dell’alloggio o dell’hotel , di cosa fare , vedere, come muoverti durante la tua vacanza o lunga permanenza a Malta
  6. pagherai il costo del corso direttamente alla scuola prescelta.

e, in piu’, quando arrivi a Malta….Noi di Maltaway siamo qui!!

CONTATTACI subito per avere tutte le informazioni che vuoi e per scegliere la scuola giusta per Te per studiare inglese a Malta

per trovare la tua “Way” verso MALTA con MaltaWay

maltaway travel logo 2016 0418

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Business English Jargon, from Malta to the real world

Business English Jargon, from Malta to the real world

Don’t say this at work

For the research, Morar Consulting surveyed 1,061 US employees working in offices with at least 5 people.

Curious about what other jargon the respondents identified really didn’t like? Take these from the survey. and use them or not at your discretion

Blue-sky thinking

Thinking creatively.

In the weeds

Too detailed.

Net-net

When you add up the pros and cons, this is the answer.

Synergize

Collaborate.

Datafication

Add numbers to improve the analysis.

Operationalize

Put into action.

Let’s parking lot this

Wait.

Siloed thinking

Forgetting to consider the impact on other teams or parts of the company.

Recontextualize

Let’s stop thinking of it this way and think about it this other way.

It’s time to eat a reality sandwich

Back to the real world for a second.

It’s time to put the soup through the strainer

There’s a lot of junk here we don’t need.

From Ladders…

MALTAway Business English solutions here, in Malta

 

and How to escape the lost productivity bubble

As for the excessive meetings, Taylor said that managers shouldn’t invite employees to ones they don’t necessarily need to be a part of.

But each team member should also “think and act like a leader”

by using their judgment when deciding if they need to attend, instead of constantly asking their bosses.

Malta un paese digitale per consumatori e imprese

Malta, la tecnologia e la cultura digitale diffusa tra cittadini, governo e imprese fanno da collante sociale e leva della crescita economica del paese, con dati che portano Malta ad essere sempre sopra la media EU e per alcuni settori specifici ai vertici Europei.

Per Eurostat, Malta è il secondo paese nella classifica di utilizzo dei social media, primo nelle practice di e-Government e nella ricerca di personale con skills technologiche e ICT

Abbiamo le prove, dove la cultura Mediterranea si è fusa con quella anglosassone, puoi avere eccellenza e le migliori practices, nel centro del Mediterraneo e in Europa, collegati con il mondo …

MALTAWAY: INVESTIRE A MALTA NELLE ACQUE TRANQUILLE DI UN PAESE STABILE E SICURO

Trasferire a Malta la residenza, la tua vita, i tuoi familiari, il tuo business, il tuo patrimonio, significa migliorare la gestione del tuo rischio

Corporate & Assets Governance, World Class, MALTA, Worldwide

E anche per i migliori programmi di EDUCATION, dai corsi di Inglese a un MBA


Da INDEPENDENT …

While it is no surprise that Maltese internet users are somewhat obsessed with social media, he EU’s statistics office Eurostat has confirmed that it is the second highest EU state logged on to such services.

Eurostat has updated data on internet usage, released on 13 July, among the 28 member states. The data delves into personal internet usage, household data and businesses’ use of internet through targeted ads and social media.

It found that in the EU, 63 per cent of internet users aged between 16 and 74 used social networks in 2016. The number one EU state for social media usage was Hungary at 83 per cent, followed by Malta at 82 per cent, and Belgium in third place at 80 per cent.

http://ec.europa.eu/eurostat/cache/infographs/ict/vis/internet_activities/index.htmlSome statistics are expected, such as Malta ranking number one in the employment of people educated in ICT at 98 per cent – meaning that 98 per cent of those who are educated in ICT are currently employed in the sector. In view of the labour market thriving on services based jobs, such as finance, insurance, catering and ICT, this news comes as no surprise.

Online usage: reading news, making video calls, listening to music and more

Of those aged 16 to 24, the proportion of internet users who are active on social media rises to 96 per cent. Interestingly, senior citizens in Malta are also more social media savvy than their European counterparts. The EU average for those aged between 64 and 75 is 32 per cent, but this figure rises to 51 per cent in Malta.

Turning to online phone or video calls, which are often used through services such as WhatsApp, Skype, Facebook and Facetime, Malta ranks 11th highest in the 28-member bloc. Among internet users aged between 16 and 75, 48 per cent use online services for phone and video calls. The figure rises to 63 per cent among those aged between 16 and 24, and drops to 45 per cent for those aged 65 and 74 – further reinforcing the idea that elderly people in Malta are increasingly making use of online services.

With regards online news, which has for the most part remained a free service among local news providers, Malta ranks number 12 in the EU. A proportion of 79 per cent of internet users aged between 16 and 75 say they access news online. This category registered the least discrepancy between young internet users (16-24) and older internet users (64-75), at 71 and 77 per cent respectively.

Oddly enough, the EU country with the least proportion of internet users reading online news is Ireland, at just 49 per cent, with the number one country being Luxembourg with 93 per cent of internet users.

It is no surprise that Malta ranks high for listening to music online, in view of the small local market and the accompanying unfeasibility for radio and television stations to pay royalties for a vast array of international music. Malta ranked number three for online music listeners at 65 per cent, with the EU average being 50 per cent. A proportion of 88 per cent of young internet users say they listen to their music online, with the figure plunging by more than half for older internet users (40 per cent).

Malta is the sixth highest member state where people view videos online, either though commercial services such as Netflix or sharing services such as YouTube. A proportion of 79 per cent say they watch online videos, with a staggering 95 per cent of 16-24-year-olds and 58 per cent of 64-75- year-olds who also watch online videos.

Internet banking, e-mails, travel and accommodation

While the Maltese love their social media, there is still some way to go for internet banking, with the island ranking 15th highest of all 28 EU states. A proportion of 60 per cent of internet users say they do, just above the EU average of 59 per cent. Fifty-seven per cent of 16- to 24-year-olds make use of this service, dipping to 46 per cent for those aged 64 to 75.

The EU nation that makes the most of internet banking is Finland at 92 per cent, while Bulgaria registers the least usage at just seven per cent.

Many students cannot imagine carrying out research without using the internet as a first point of reference. Overall however, Malta ranks 16th in the EU for internet users looking for information online, at 83 per cent. Among internet users aged 16-24, 85 per cent say they look for information online, with just 61 per cent of older internet users saying they also do this.

Italy is the country with the least proportion of internet users who research online at just 50 per cent, while Germany was registered first at 92 per cent.

Turning to sending and receiving e-mails, 80 per cent of internet users in Malta do this, with a high 73 per cent of 65-74-year-olds who also use this. Malta is 19th out of the 28 member states.

Mobile internet usage, households with fixed broadband

The EU average for 16-75 year-olds who access internet through mobile phones stands at 79 per cent. In the case of Malta, the figure is slightly higher at 83 per cent. Ninety-three per cent say they access the internet from any device or platform on a daily basis.

Malta has also surpassed the EU average for households with a fixed broadband connection, at 80 and 74 per cent respectively. This is taken as a percentage of all households in whichever member state is being surveyed. Italy is last with just 55 per cent, while Luxembourg is number one at 96 per cent.

Shopping online

Malta tied in second place for internet users ordering clothes and sports goods online, at 72 per cent, surpassed only by Bulgaria at 78 per cent.

 

http://ec.europa.eu/eurostat/cache/infographs/ict/vis/business-and-ict-specialist/index.htmlLocal businesses and the internet, how tech savvy are Maltese businesses?

The tiny island in the heart of the Mediterranean has continued to surpass the EU average across a number of categories, with 77 per cent of local businesses registering a mobile broadband connection. This is eight points higher than the EU average of 69 per cent.

With regard to how many businesses provide their employees with a portable device, taken again as a percentage of all businesses, Malta registered 73 per cent, with the EU average at 69 per cent.

Among the EU, the highest share of businesses with internet access with social media networks were recorded in Malta at 73 per cent. Malta continued to rank number one as regards internet advertising among local businesses (47 per cent), share of younger ICT specialists (15-34 years, 63 per cent) and highest employment rate for persons with an ICT education (98 per cent).

Locally, there was the highest rate for businesses trying to recruit or having managed to recruit an ICT specialist at 15 per cent, followed by Spain, Luxembourg and the UK at 13 per cent each.

In terms of businesses with an ICT security policy with a focus on disclosure of confidential data, Malta again came number one at 92 per cent, surpassing the UK and Ireland who are tied at 91 per cent.

MALTA Governo, economia, gaming e finanza da carbon based a silicon based, blockchain e crypto in Europa

MALTA Governo, economia, gaming e finanza da carbon based a silicon based, blockchain e crypto in Europa

Il Governo maltese ha un programma per introdurre la tecnologia basata sulla blockchain e le crypto currencies ed implementare le innovazioni nel Catasto e nel Servizio sanitario nazionale.

Malta vuole essere il primo paese ad ufficializzare il modello innovativo basato sulla blockchain e le crypto currencies, e trasformare questa giurisdizione, compliant con le norme OCSE ed Europeee e con la normativa internazionale di anti-money laundering, nel modello da imitare in Europa e nel mondo

Come Malta è stata capace di divenire la giurisdizione di eccellenza per regolamentazione e competenze nel settore del remote gaming, così vuole percorrere la stessa strada in questo settore dell’innovazione tecnologica.

Lo stesso Governo e la Malta Gaming Authority, hanno predisposto una semplificazione e miglioramento del sistema regolamentare del settore, per consentire alle crypto currencies di divenire un normale sistema di pagamento.

SERVIZI SOCIETARI, CONSIGLIO di AMMINISTRAZIONE, GOVERNANCE, TASSE, LEGALE, CONSULENZA SOCIETARIA

MALTAway fornisce servizi societari e si fonda su principi semplici e rigorosi: credibilità , integrità , trasparenza e rigore.

Per essere credibili, si deve essere innanzitutto trasparenti e rigorosi, questo è un nostro valore.

MALTAway è una Società di Consulenza e Servizi, per il Consiglio di Amministrazione, per la Governance Societaria, per gli Investimenti.

La nostra attività e quella di consigliare e aiutare i nostri clienti nel migliorare le proprie performances e nella crescita, attraverso un approccio strategico e globale

Con sede legale a Malta, MALTAway ha sviluppato e guidato molteplici progetti in diversi settori di attività e paesi

La Mission di  MALTAway è anche quella di promuovere MALTA e le sue opportunità e capacità di Business, Governance e Globalizzazione.

Un ambiente pro-business e uno stile di vita unico e vincente, sono capaci di attrarre a Malta Professionisti qualificati, Capitali, Aziende, Imprenditori e High Net Worth Individuals ( HNWI ), interessati a trasferirsi in questa giurisdizione per fare Business, Investire, Lavorare

COSA OFFRE MALTAWAY

Il Team di MALTAway offre un’ampia capacità, competenze ed esperienze, dai servizi societari e di governance alla consulenza di business e di management, dalle tematiche fiscali a quelle legali e regolamentari, sia societarie sia di protezione del patrimonio.

Investimenti, prodotti e servizi finanziari basati sulle nuove tecnologie e servizi finanziari e bancari tradizionali, strumenti di investimento e di ricerca e analisi finanziaria e quantitativa

Inoltre, abbiamo sviluppato una rete di partner locali accuratamente selezionati, capaci di consigliare e assistere clienti di qualsiasi settore e dimensione insieme a MALTAway a Malta e nel mondo

MALTAway offre i seguenti servizi ai clienti che vanno dalle start-up alle imprese consolidate, dalle imprese familiari alle società globali e ai HNWIs:

  • SERVIZI PER IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: MALTAway offre risorse senior e qualificate, residenti a Malta, necessarie e adatte a ricoprire il ruolo di Direttore NON-Esecutivo Indipendente, con lo scopo di ampliare la capacità e le competenze del consiglio di amministrazione e di rispettare le leggi fiscali internazionali
  • SERVIZI GOVERNANCE: MALTAway mette a disposizione un personal trainer dedicato per i tuoi Membri del CdA e per il tuo Leadership Team, offrendo supporto e consulenza in materia di governance e investimenti, sia a fronte di problematiche emergenti dovute a variazioni di mercato e/o a specifici piani di crescita.
  • BUSINESS SERVICE: Processi di Relocation, MALTAway opera come connettore del cliente con la comunità di business e di governo, assistendo i nostri clienti che si trasferiscono a Malta, nel massimizzare in poco tempo i benefici reali presenti e nel mettere a frutto le concrete opportunità che questa giurisdizione offre
  • SERVIZI FISCALI: locali, europei, globali, regolamentazioni OCSE, BEPS (base erosion and profit shifting)
  • SERVIZI LEGALI: Corporate, Holding, Fondazione & Trust, Corporate & Fiduciary Services, ridomiciliazione per individui e imprese
  • SERVIZI FINANZIARI: Banking, Treasury, Investment & Merchant Banking, Asset Allocation
  • RELOCATION SERVICES: pacchetti completi di trasferimento per le Società, Dirigenti, Dipendenti e Individui, dal viaggio alla scuola per i figli, alla scelta della casa e degli uffici alle coperture assicurative
  • CORSI INGLESE CORPORATE: pacchetti individuali e collettivi per Executives, Managers, Dipendenti e loro famiglie

 Board, Governance & Investments – New way for Global thinking & Local Actions 


Gambling operators will soon be allowed to use cryptocurrencies

Malta Gaming Authority all set to embrace blockchain…but activists urge it to speed up its effortsMalta’s gambling and gaming operators will soon be allowed to use cryptocurrenciees, the Malta Gaming Authority has pledged.

In a recent White Paper, the MGA pledged to allow its licensees to use crypto-currencies in the immediate future, describing them as “fast and cost-effective alternatives to traditional payment mechanisms”.

To ensure that a legal embrace of virtual currencies doesn’t lead to a rise in web crime or harm the reputation of Malta’s jurisdiction, the MGA has commissioned a detailed study.

The study, that will propose a legal framework with anti-crime safeguards, will be put up for public consultation towards the end of the year.

Meanwhile, the anti-money laundering directive is also currently being revised to include further provisions specific to crypto-currencies.

Prime Minister Joseph Muscat said in April that Malta will become one of the first countries in the world to embrace blockchain, the technology underlying Bitcoin and under crypto-currencies.

“This is not just about Bitcoin, and I also look forward to seeing blockchain technology implemented in the Lands Registry and the national health registries,” he said. “Malta can be a global trail-blazer in this regard.

“I understand that regulators are wary of this technology but the fact is that it’s coming. We must be on the frontline in embracing this crucial innovation, and we cannot just wait for others to take action and copy them. We must be the ones that others copy.”
The MGA and parliamentary secretary Silvio Schembri launch the White Paper

Blockchain activists: ‘MGA pledge just a small step’

Bitmalta, a newly-set up pressure group to advocate blockchain technology and virtual currencies, welcomed the MGA’s pledge but insisted it must only be the start of something larger.

“Since Malta prides itself as being one of the main hubs for remote gaming, it is only logical that it should support suppliers and operators alike in adopting one of the most promising technological advances of the last decade,” it said in a statement.

“However, this is just one small step which has been taken in progressing towards full adoption of the blockchain technology and cryptocurrencies, and possibly a late one at that.”

Bitmalta noted that jurisdictions such as the UK have already legislated in favour of the use of cryptocurrencies by remote gaming operators.

“Unless Malta wants to play second fiddle to such jurisdictions, it should ramp up its efforts to embrace such technologies by speeding up the process and employing the services of experts readily available in Malta who would be more than glad to aid Malta in repeating its resounding success achieved in 2004 when it became the first jurisdiction in Europe to successfully regulate remote gaming.

“The opportunity is ripe for such a historic advance, which would even dwarf what was achieved in 2004.”

http://www.maltatoday.com.mt/business/technology/78899/gambling_operators_will_soon_be_allowed_to_use_cryptocurrencies_#.WWiPLNN95o4

Internazionalizzazione e Education per Persone e Aziende da Malta

Internazionalizzazione e Education per Persone e Aziende da Malta

Sulla prestigiosa rivista di Management Italiana, Direzione del Personale, edita da AIDP, una splendida sintesi della collega Avv. Rossella Gianazza, dove le azioni finalizzate alla internazionalizzazione si fondono in un percorso di Investimenti e Protezione degli Assets con una nuovo percorso nell’Istruzione.

Perchè Internazionalizzazione per persone e imprese significa considerare le proprie radici come la fonte della propria Identità individuale e del proprio brand e NON piú come il centro del proprio mondo, con un ruolo dell’Education Internazionale nel nutrirci della ricchezza e della nuova linfa della Diversità … da qui nasce il cambiamento, da qui si genera l’evoluzione delle persone e delle organizzazioni.

Direzione Personale INTERNAZIONALIZZAZIONE MALTA way BALATTI GIANAZZA

Nel mondo globale di oggi, paradossalmente, i confini e le barriere da una parte cadono e diventano piu’ evanescenti, dall’altra si moltiplicano e si sovrappongono, come sistemi di potere, di supremazia, di controllo, di difesa o come invisibili muri valoriali e culturali.

Solo chi ha il coraggio di attraversare questi confini fisici e mentali, di uscire dalla bolla di quotidianita’ del conosciuto e familiare verso un universo di diversita’ di persone, culture, tradizioni, solo chi ripudia le omologazioni puo’ cogliere le opportunita’ e la ricchezza che deriva da esperienze diversificate , puo’ riconoscere il valore di complesse e molteplici identita’.

Le nostre storie personali e professionali ci hanno portato a sperimentare, conoscere ed apprezzare persone, culture e tradizioni differenti da quelle ove avevamo le nostre radici.

Alberto negli anni ha acquisito una consolidata esperienza che lo ha portato a conoscere e vivere giurisdizioni differenti, ad occuparsi di Governance, Finance e Management di Aziende Globali e Famigliari, ad essere Managing Partner nella Consulenza aziendale in realtà italiane e Internazionali e Consigliere Indipendente / NED (Direttore non esecutivo) .

Rossella, avvocato, con un passato da legale prima in studi professionali poi in uno dei primi gruppi bancari italiani e in una multinazionale americana, ha maturato ora una competenza specifica in materia di residenza, ridomiciliazione, tutela del patrimonio nonche’ nel settore Education all’estero.

Ci siamo trasferiti a Malta da diversi anni ,dove abbiamo messo a frutto le precedenti esperienze professionali e fondato Maltaway che si occupa, con un approccio olistico, di rispondere a tutte le necessita’ che si trovano ad affrontare le persone patrimonializzate (HNWIs), le famiglie , i pensionati o le aziende che decidono di trasferirsi o investire in questa giurisdizione.

Per noi essere globali significa infatti , sia come individui che come imprese , cogliere le opportunita’ ed i vantaggi competitivi che offrono i diversi paesi.

Per un individuo vuol dire decidere di trasferire la residenza all’estero in nazioni piu’ attraenti, economicamente e socialmente sicure e stabili, con alta qualita’ della vita , mai guidati, a nostro parere, solo da scelte di esclusivo vantaggio fiscale.

Una persona o un professionista, senza trasferirsi a vivere all’estero, puo’ anche solo scegliere di diversificare i propri assets o investimenti verso paesi diversi o utilizzare strumenti pienamente legali per la protezione del proprio patrimonio.

Malta ad esempio consente di uscire dallo schema della “worldwide taxation ” previsto dal sistema fiscale italiano, secondo cui si assoggettano a tassazione i redditi dei cittadini ovunque prodotti nel mondo, e di acquisire invece la residenza fiscalmente come non domiciliato.

Questo regime, tipico del mondo anglosassone in paesi come Malta, Irlanda ed in parte in Gran Bretagna, presente l’indubbio vantaggio di rendere tassabili i soli redditi prodotti nel paese di residenza mentre sono esclusi da tassazione il clean capital o il capital gains prodotto all’estero e totalmente o parzialmente rimessi nel paese.

La giurisdizione di Malta offre inoltre diversi strumenti giuridici di tutela del patrimonio personale e aziendale, lontani dagli obsoleti ed inefficaci istituti come quello dei fondi patrimoniali, atti a proteggere beni immobili o azioni/diritti di un’impresa o altri beni mobili attraverso ad esempio il Trust o la Fondazione Privata maltese.

Quest’ultima e’ uno strumento flessibile che si adatta a diversi scopi e che consente di segregare i beni personali in una organizzazione diversa e distinta dalla persona fisica che li utilizza.

Il processo di internazionalizzazione e’ oggi alla portata di molti e andrebbe sfruttato per le possibilita’ che e’ in grado di offrire, ovviamente nel rispetto delle norme internazionali che ormai hanno dichiarato fuorilegge l’off-shore , per il movimento di persone, capitali, beni e servizi .

Per un’impresa internazionalizzarsi non vuol dire solo aprirsi alla commercializzazione verso mercati esteri.

Questa idea e’ estremamente riduttiva.

Vuol dire delocalizzare l’azienda o parte di essa, aprire nuove societa’, holding, sedi, filiali, trasferire attivita’ di tesoreria, di protezione di proprieta’ intellettuali, di e-commerce , tutelare i propri assets .

Costituire una societa’ all’estero non e’ sinonimo di elusione fiscale perche’ il tutto puo’ essere fatto nella pieno rispetto delle normative, ma per l’impresa vuol dire cogliere tutte le opportunita’ di crescita in un mercato globale, diversificare i rischi aziendali, avere accesso a competenze ed esperienze differenti, usufruire dei vantaggi di fiscalita’ meno pressanti e di sistemi burocratici piu’ snelli, sfruttare tutele patrimoniali piu’ incisive.

Scegliere una giurisdizione compliant e trasparente, con un basso regime di costi ed una tassazione estremamente competitiva, in un regime burocratico e amministrativo snello e flessibile come Malta, puo’ essere una scelta di differenziazione e di efficienza per l’impresa.

Come individui o professionisti abbiamo la possibilità concreta di agire, di aprirci al confronto, di fare grandi passi verso il cambiamento senza dover solo aspettare dagli altri cambiamenti memorabili.

L’educazione, intesa nella sua accezione piu’ ampia ‘’non solo come trasmissione di valori e comportamenti ma anche come processo di acquisizione di nozioni ed abilita’’, e’ il primo passo e il mezzo piu’ potente che puo’ portare al cambiamento e ad una differente lettura della realta’.

In un mondo globalizzato, dove aumentano esponenzialmente le interazioni tra le persone e i flussi di informazione, solo un’elevata conoscenza della lingua inglese puo’ consentire di avere accesso aperto al network di informazioni globale dove si trovano le competenze più rilevanti, diverse ed innovative e di potersi relazionare con le persone che le posseggono e le sviluppano.

Consapevoli dell’importanza che l’educazione riveste nel processo di crescita e cambiamento degli individui, dedichiamo una parte delle risorse di Maltaway per offrire servizi di formazione linguistica in inglese rivolti ai piu’ giovani, agli adulti, alle famiglie che vogliono abbinare la vacanza lo studio , nonche’ assistiamo le aziende nei progetti di qualificazione di managers e dipendenti.

Malta infatti rappresenta un’ alternativa competitiva e una risposta qualificata rispetto ai tradizionali mercati dei corsi di inglese che si tengono nelle principali citta’ italiane, o in Inghilterra e Irlanda.

A Malta , dove l’inglese e’ lingua ufficiale e la formazione scolastica e’ di matrice anglosassone, vi e’ anche la possibilita’ di frequentare corsi specialistici per l’ottenimento di lauree in Business Studies rilasciate da Universita’ Inglesi o Master in Business Administration, nella formula sia full time sia part time, in un week end di media ogni 1/2 mesi, studiata proprio per gli Executives per conciliare l’attivita’ formativa con quella lavorativa.

 I processi ed i cambiamenti in corso richiedono di agire, senza ulteriori esitazioni, attraverso scelte e impegni personali per colmare le lacune con le necessarie competenze richieste in un mondo del lavoro divenuto ormai globale, allo stesso modo le aziende devono pensare senza ulteriori indugi a strategie efficaci di formazione per le proprie risorse per integrarsi ed essere parte attiva nel processo di internazionalizzazione perche’ la sfida competitiva globale non puo’ vederle impreparate.

Alberto Balatti e avv.Rossella Gianazza

http://www.maltaway.com/chi-siamo/

 Riferimenti:

 http://www.maltaway.com/

e-mail : maltaway.info@gmail.com

 

 

 

Corsi a Malta, Modi di dire inglesi

Corsi a Malta, Modi di dire inglesi

La conoscenza dei più diffusi modi di dire e delle principali espressioni inglesi ci permette non solo di approfondire la conoscenza dell’inglese più parlato e colloquiale ma anche di comprendere letture spesso misteriose quando vi ci si imbatte ad esempio su una pagina web inglese. Alcune di queste espressioni sono analoghe ai nostri modi dire, altre invece, tradotte letteralmente, non avrebbero alcun senso.

Per tutto il resto ci sono le soluzioni di Education di Maltaway, per imprese, executives, privati, famiglie, ragazzi

CORSI INGLESE, Laurea (BA) in Business Studies E MBA a Malta, la tua Higher Education a Malta con MALTAway

Nel quadro di forte investimento nel mercato globale dell’ EDUCATION, che ha visto per lungo tempo la leadership del Regno Unito, MALTA si presenta come nuova e competitiva alternativa, grazie agli investimenti infra-strutturali e alla sempre più estesa e qualificata comunità internazionale presente.

Che tu sia un Neo Laureato, un Professionista, un Manager, oppure un’ AZIENDA interessata ad investire nel proprio capitale umano con corsi di alta qualificazione ai prezzi più competitivi in Europa e nel mondo, con MALTAway trovi una soluzione innovativa.

SFOGLIA CATALOGO EDUCATION MALTAway

MALTAway offre servizi di HIGHER EDUCATION di alto contenuto e livello per chi vuole mettersi in gioco con esperienze coinvolgenti che stimolano il confronto e la crescita personale, offrendo una differenziazione e capacitá competitiva del proprio CURRICULUM in un mercato del lavoro sempre più demanding, competitivo, globale.

Con MALTAway puoi realizzare quello che è sempre stato il tuo sogno e una ormai irrinunciabile necessità nel mondo lavorativo, con un’esperienza accademica, professionale e personale in un paese di lingua Inglese e un contesto decisamente internazionale ed avere

IL MONDO NELLE TUE MANI !

da http://www.lezionidinglese.net/inglese-avanzato/espressioni-inglesi/

Pull a fast one

Pull a fast oneSignifica “ingannare qualcuno”, “fregare qualcuno”, “farlo fesso”. She pulled a fast one on me and left without paying the rent. Mi ha fregato e se ne e’ andata senza pagare l’affitto. He pulled a fast one at the entrance because he handed over 4…

Get the sack

Get the sackLetteralmente significa “prendere il sacco” ma in realtà significa “essere licenziati”. Simon got the sack for not taking enough care with his work. Simon e’ stato licenziato perche’ era un po’ trascurato nel suo lavoro. If your boss finds out you…

Cut your teeth

Cut your teethLetterlamente significa “tagliarsi i denti” ma in realtà traduce il nostro “farsi le ossa” cioè farsi dell’esperienza e imparare l’ABC di qualcosa. Il verbo ‘cut’ è un verbo irregolare! Vedi anche cut, cut, cut, tagliare. She cut her teeth on a local…

Hit the nail on the head

Hit the nail on the head“Hit the nail on the head” letteralmente significa “colpire il chiodo sulla testa” ma traduce il nostro “azzeccarci” o meglio “dire o fare la cosa giusta”, “fare centro”. Paul really hit the nail on the head when he said that the company was going to…

Be on the same page

Be on the same page“Be on the same page” letteralmente significa “essere sulla stessa pagina” e infatti viene usato per tradurre il nostro “essere sulla stessa lunghezza d’onda” o anche “andare d’accordo”, “capirsi”. Sally and I are really on the same page. Io e Sally…

Better safe than sorry!

Better safe than sorryBetter safe than sorry! è un’espressione molto comune. Letteralmente si tradurrebbe con “meglio salvi che dispiaciuti” o “meglio sicuri che dispiaciuti”… Tuttavia il significato è lo stesso della nostra espressione: “Meglio pensarci prima!” Google…

Hit the roof

Hit the roof“Hit the roof” (letteralmente “colpire il tetto”) significa arrabbiarsi molto o meglio “andare su tutte le furie”.   Es. I told Jason about seeing his girlfriend kissing another man and he really hit the roof. My brother hit the roof when I told…

French leave

French leave“To take Franch leave” significa “andarsene alla chetichella, andasene da un posto senza salutare”. E’ interessante notare che in francese per indicare l’idea di “andarsene alla chetichella” si dice “filer à l’anglaise” e cioè, tradotto in inglese “to…

Keep an eye on

Keep an eye on“To keep an eye on something/someone” significa “tenere d’occhio qualcosa/qualcuno” Es. Can you please keep an eye on the soup? I’m just going to make a few phone calls She asked her mother to keep an eye on the children while she went to the shops…

Cold feet

Cold feetIl significato dell”espressione “to get cold feet”  non ha nulla a che fare col suo significato letterale (“avere i piedi freddi”). In realtà significa “aver paura e tirarsi indietro all’ultimo momento”. Es. James had been engaged for a year but…

Icing on the cake

Icing on the cakeLa traduzione letterale (la glassa sulla torta) non si discosta molto dal significato in italiano, che è “la ciliegina sulla torta”. I had a big promotion at work and the company car they gave me was really the icing on the…

Knock/blow your socks off

Knock/blow your socks off“Knock your socks off” o “blow your socks off” sono espressioni che si usano per descrivere qualcosa che ci farà impazzire, che troveremo estremamente piacevole, che ci sorprenderà. Sono espressioni colloquiali. I’m going to take you to a new restaurant…

A storm in a teacup

A storm in a teacupUna tempesta in una tazza di té sarebbe ben poca cosa e di certo produrrebbe ben pochi danni … ecco quindi che quest’espressione (la cui traduzione letterale è appunto “una tempesta in una tazza di té”) significa “un litigio di poca importanza” oppure…

Split hairs

Split hairsQuest’espressione non si discosta molto dall’espressione che usiamo anche noi in Italia: “spaccare il capello in quattro”, nel senso di essere molto pignoli ed esigenti, al limite del pedante.   Es. The problem with teaching that class is Lucy…

Put your foot in it

Put your foot in itSignifica “fare una gaffe”, dire la cosa sbagliata al momento sbagliato (e magari anche … alla persona sbagliata!!). Es. When you asked Susan about Tom you really put your foot in it! Don’t you know they got divorced last month?    “To…

Rack your brain

Rack your brainTraduce il nostro “spremersi le meningi”, cioè sforzarsi di ricordare o pensare intensamente per trovare la soluzione di qualcosa. Si puo’ trovare questa espressione anche al plurare (rack your brains)   Come on, Sheila, rack your brain!…

Pay something through the nose

Pay something through the noseTraduce il nostro “pagare  un prezzo esorbitante per qualcosa ” (il significato letterale è “pagare qualcosa attraverso il naso”)   Have you seen her new earrings? She paid through the nose for them! If you want to drink wine in a restaurant,…

Make up your mind

Make up your mindQuesta espressione significa “decidere”. Il verbo è “separabile”, cioè si puo’ dire “make up your mind” oppure “make your mind up”   Make your mind up! [o anche “make up your mind!”] We haven’t got the whole day to decide! I really cannot make…

See the back of someone

See the back of someone“To see the back of someone” significa letteralmente “vedere la schiena di qualcuno” e infatti questa espressione significa “essere contenti di vedere qualcuno andare via”. I was very happy to see the back of Tom. I couldn’t stand him! I can’t wait…

Saved by the bell

Saved by the bell“Saved by the bell” era anche il titolo di una sit-com che andava in onda anni fa (qui da noi si chiamava “Bayside school”). Letteralmente significa “salvati dalla campanella” (infatti la sit-com era ambientata in una scuola) e si usa per indicare chi…

In the long run

In the long runLetteralmente “nella lunga corsa” significa “alla lunga, a lungo termine”. In the long run, you’ll realize that your bank investment was a good one. In the long run, she realized her mother was right and that she should have never married Jack. …

Talk through your hat

Talk through your hatSignifica tradotto letteralmente “parlare attraverso il proprio cappello” ma in realtà traduce il nostro “dire fesserie”. I don’t like Jennifer. She thinks she’s an expert in art but she’s always talking through her hat! ATTENZIONE! Sfruttando…

Not to be one’s cup of tea

Not to be one's cup of tea“It’s not my cup of tea” “Non è la mia tazza di te” sarebbe il significato letterale, ma in realtà traduce il nostro “non è il mio forte, non fa per me”.   Susan can you help me out with these flowers? Sorry, but gardening is not really…

As the crow flies

As the crow flies“Come vola il corvo”. Cosa vorrà mai dire? Traduce il nostro “in linea d’aria”. It’s only forty miles from here to my office as the crow flies, but it takes me more than an hour to go by car because of the heavy traffic.

Go to the dogs

Go to the dogsLetteralmente significa “andare ai cani” e traduce il nostro “andare in malora”, decadere. This theater used to be very good but look at it now, it’s really gone to the dogs!

Get wind of something

Get wind of somethingQuesta espressione significa “venire a conoscenza di qualcosa che avrebbe dovuto rimanere segreto”. Ma lo possiamo tradurre semplicemente con “sentir dire”, “giungere voce”, “arrivare voce”… I don’t know how he got wind of it. Non so come gli sia…

For good

For goodQuesta è “tricky”, nel senso che puo’ trarre in inganno …. “For good” infatti non significa “per bene” ma ….  “per sempre”. E’ famosa la strofa della canzone dei Backstreeet Boys “I want you back for good”. Diciamo che è un sinonimo di “for…

In a nutshell

In a nutshellA me questa frase idiomatica fa sempre sorridere: letteralmente significa “in un guscio di noce”. In realtà traduce il nostro “in breve, in poche parole”, praticamente così poche parole da essere contenute nel guscio di una noce … In a nutshell,…

Call it a day

Call it a day“Chiamarlo un giorno” dice poco e infatti il significato di questa frase idiomatica (usatissima) è “considerare finita la giornata lavorativa”. Ecco alcuni esempi: Come on, it’s already 7 o’clock! Let’s call it a day and go home! Our staff were…

Let the cat out of the bag

Let the cat out of the bag“Far uscire il gatto dalla borsa?” cosa vorrà mai dire??? Tranquilli, per questa volta non occorre chiamare la Protezione Animali, infatti questa espressione idiomatica significa “spifferare un segreto”. Vediamo alcuni esempi: It was Mary…

Be all thumbs

Be all thumbsLetteralmente “essere tutto pollici” ed essendo il pollice il dito piu’ sporgente della mano, se avessimo tutti pollici “prenderemmo dentro” in tutto …. ecco che “to be all thumbs” significa “essere maldestro”, o anche “avere le mani di pastafrolla” I’m…

Be under the weather

Be under the weatherTradotto letteralmente significa “essere sotto il tempo” ma in realtà questa espressione idiomatica indica “essere giu’ di tono, non sentirsi molto bene”. I went out drinking last night with some friends and now I’m feeling a bit under the weather. Tom…

Run in the family

Run in the familyQuesta espressione idiomatica letteralmente si tradurrebbe “corre in famiglia” e in effetti, (per una volta!) il significato non si discosta molto …. significa “è un vizio di famiglia/una caratteristica ereditaria”   We are all red-haired…

Catch someone red-handed

Catch someone red-handedPensate sia possibile “beccare qualcuno con le mani rosse”? Questo è infatti il significato letterale di questa espressione! In realtà significa “beccare qualcuno in flagrante” o “con le mani nel sacco”. Tom was stealing the car when the police drove…

Let your hair down

Let your hair downSignifica “sciogliersi i capelli” e cioè “lasciarsi andare”, “rilassarsi”. Ovviamente puo’ essere usato in tutte le forme, cioè “Let your hair down”, “he let his hair down”, etc …) Come on , Susan! Let your hair down and join us on the dancefloor! After…

Tell someone where to get off

Tell someone where to get offQuesta espressione letteralmene significa “dire a qualcuno dove deve scendere” e infatti si usa sugli autobus per chiedere all’autista o agli altri passeggeri “scusi devo andare alla fermata X. Mi puo’ dire dove devo scendere?” Non stupitevi però se…

Face the music

Face the musicLetteralmente “affrontare la musica”. Significa affrontare le conseguenze delle proprie azioni. He has done nothing all day and tomorrow he has an exam at the University. He’s going to face the music and fail the exam.

Drop a brick

Drop a brickLetteralmente “far cadere un mattone”, in realtà significa “fare una gaffe” He really dropped a brick when he said to Susan that he can’t stand intellectuals! Doesn’t he know that she’s a lecturer at Oxford University ??

In the soup

In the soup“To be in the soup” (essere nella minestra) significa “essere nei guai”  Look at what we have done!! When the teacher arrives we’re really going to be in the soup!

As good as gold

As good as goldEcco come si dice in inglese “buono come il pane”! Visto che nei paesi anglosassoni non sono degli estimatori di pane come siamo qui in Italia, ecco che per loro non c’è nulla di meglio, per un paragone, associare la bontà all’oro! Your son is a…..

A drop in the bucket

A drop in the bucketTradotto letteralmente significa “una goccia nel secchio” e l’espressione italiana non si discosta molto, infatti noi diciamo “è una goccia nel mare”. Il significato è intuitivo, si tratta di una cosa molto piccola, insignificante rispetto a tutto il…

Safe and sound

Safe and sound“To be safe and sound” significa essere “sano e salvo”. L’espressione deriva dalle parole: “safe”, che significa “sicuro”, “al sicuro”, “al riparo”, e “sound”, che significa “suono”… ma anche – come aggettivo e quando si parla di salute……

At the drop of a hat

At the drop of a hatLetteralmente “alla caduta del cappello”, cioè quando si indossa un cappello e questo ci cade dalla testa lo fa in modo veloce e inaspettato. Allo stesso modo questa espressione viene usata per indicare una decisione che viene presa in modo velocissimo,…

Word on the street

Word on the streetCorrisponde al nostro “si dice che …”, “pare che …”, “si vocifera”. E’ usato in contesti informali. Word on the street is that Pamela is pregnant again.

Be green

Be green“To be green” (letteralmente “essere verde”) può essere usato con 2 significati: 1) to be green with envy (essere “verdi”, rosi dall’invidia) I got the first prize in the competition and Susan was green with envy. Ho vinto il primo premio alla gara…

Donkey work

Donkey work“The donkey work” è letteralmente il lavoro dell’asino, a cui toccano i lavori pesanti e poco gratificanti. The boss always gives me the donkey work. I wish he could give me more responsability

Put your feet up

Put your feet up“Put your feet up”, che bella immagine …. La traduzione esatta è “metti i piedi su” e rende benissimo l’idea: dopo una dura giornata di lavoro cosa c’è di meglio che arrivare a casa e appoggiare i piedi sulla sedia o sul divano? Questa espressione…

Work your fingers to the bone

Work your fingers to the boneLetteralmente “far lavorare le dita fino all’osso”, quindi “consumarsi le dita fino all’osso”, cioè lavorare talmente tanto che le dita si consumano e  si vede l’osso! Raccapricciante ma molto efficace, traduce quindi il nostro “ammazzarsi…

Have your hands full

Have your hands fullSe hai “le mani piene” significa che sei molto occupato e che non hai tempo per fare nient’altro. Sorry, i’ve got my hands full right now. I cannot help you!

At a loose end

At a loose endEspressione idiomatica difficilmente traducibile letteralmente. “End” significa “fine” mentre “loose” ha mille significati. “A loose screw” per esempio è una vite che balla, che non è ben fissata, “loose hair” sono i capelli sciolti, non fissati con…

Grease somebody’s palm

Grease somebody's palmSignifica dare a qualcuno dei soldi sottobanco per ottenere in cambio dei favori. Letteralmente significa “ungere il palmo della mano di qualcuno”. I think he must have greased somebody’s palm in order to get permission to build this house. …

Get on your nerves

Get on your nervesQuesta espressione non ha bisogno di traduzioni .. in inglese come in italiano di una persona che ci irrita si dice “mi dà sui nervi”. I can’t stand Pamela. She really gets on my nerves.

Arm and a leg

Arm and a legSi dice di qualcosa di molto costoso, quello che noi definiremmo “un occhio della testa”. Al posto degli occhi e della testa in inglese si usa “un braccio e una gamba”, cioè quella cosa ci è costata talmente tanto che la possiamo paragonare…

Act of God

Act of GodLetteralmente significa “atto di Dio, atto divino” e traduce le nostre “calamità naturali”. Se leggete un contratto (per esempio il contratto della polizza assicurativa stampata sul retro dei cataloghi delle agenzie di viaggio) vedrete che l’assicurazione…

To learn/know the ropes

To learn/know the ropesQuesta espressione risale all’epoca in cui gli inglesi conquistavano il mondo. Da popolo di bravi navigatori quali erano, è abbastanza ovvio pensare che le espressioni che avevano a che fare col mare e con le navi siano entrate a far parte delle metafore…

The leopard never changes his spots

The leopard never changes his spotsE’ un po’ l’equivalente del nostro “il lupo perde il pelo ma non il vizio”, solo che qui si parla del leopardo e delle sue macchie. Questa espressione viene usata per indicare il fatto che il carattere di una persona non cambia, nonostante quello…

Grasp the nettle

Grasp the nettleIn italiano potremmo tradurre questa espressione come “prendere un problema di petto” anche se in inglese forse l’idea è resa in maniera ancora più efficace. La traduzione letterale infatti “è afferrare l’ortica” ed indica molto bene…

A foot in the door

A foot in the doorLa traduzione letterale è “un piede nella porta” e direi che rende molto bene l’idea, anche in italiano. Questa espressione viene usata nel senso di cominciare ad entrare in un luogo (sia in senso letterale che figurato) in maniera discreta…

That’s the way the cookie crumbles

That's the way the cookie crumblesÈ il corrispondente del francese “c’est la vie”. Si usa per indicare una situazione negativa in cui occorre rassegnarsi, tanto non c’è nulla da fare ed è inutile prendersela. Letteralmente significa “è cosi’ che si sbriciola il biscotto”. L’espressione…

A tough cookie

A tough cookieUn “tough cookie” è quello che noi chiameremmo “un osso duro”, una persona molto determinata ad ottenere ciò che vuole e che se la cava anche nelle situazioni piu’ difficili. L’espressione è usata principalmente nell’inglese americano,…

Out of the blue

Out of the blueQuesta espressione (letteralmente “fuori dal blu”) viene usata abbastanza spesso per indicare qualcosa che è accaduto in maniera inaspettata o in maniera improvvisa (o tutte e due, come spesso purtroppo succede …). L’origine qui è abbastanza…

Easier said than done

Easier said than done‘Easier said than done’ è l’analogo dell’espressione italiana “più facile a dirsi che a farsi”. Ecco alcuni esempi che ne illustrano l’uso… I’ll try, but that’s easier said than done I should just say “No” to him, but it’s easier said than done….

Over the moon

Over the moonQuesta espressione colloquiale è diffusissima nella lingua inglese e utilizzandola vi sentirete veramente “british”! Allora, letteralmente “to be over the moon” significa “essere sopra la luna”, ma l’espressione viene utilizzata per indicare…

As busy as a bee

As busy as a beeL’espressione inglese ‘as busy as a bee’ significa letteralmente “occupato come un’ape” e sta ovviamente ad indicare l’essere molto occupati.

A piece of cake

A piece of cakeL’espressione a piece of cake sta ad indicare qualcosa di molto semplice, paragonabile all’espressione italiana “come bere un bicchier d’acqua”. Ecco alcuni esempi tratti dalla rete: It’s a piece of cake until you get to the top. You find you can’t…

Comfort Zone

comfort zoneIl concetto di “Comfort Zone” è un concetto diventato molto importante nei settori del miglioramento e della crescita personale, motivazione e cambiamento, coaching… Wikipedia, in inglese, ci spiega che la Comfort Zone è “uno stato comportamentale”…

Basket Case

basket case“Basket case” – letteralmente un “caso da cestino” – nello slang significa “fuori di testa”. Definizione: If something (or someone) is a basket case, it is so bad that it cannot be helped. Se qualcosa è un ‘basket case’ è messo così male che non…

Icebreaker o Ice Breaker

Ice-breakerIl termine “Icebreaker” o “Ice breaker” deriva dall’espressione “break the ice” che ha lo stesso significato figurato della sua traduzione in italiano: “rompere il ghiaccio”. Icebreaker infatti puo’ essere: Una nave che rompe blocchi di ghiaccio…

Cut Some Slack

cut me some slack“Cut some slack” o “Cut someone some slack” è un’espressione molto comune e lo troviamo spesso in film e telefilm americani ad esempio. Il verbo ‘cut‘ è un verbo irregolare! Vedi anche cut, cut, cut, tagliare. Letteralmente signifca “tagliare…

Go out of your way

Go out of your way“Go out of one’s way” significa letteralmente uscire dalla propria via, dal proprio sentiero, dal proprio percorso… perche’ si deve o si vuole fare qualcosa. In altre parole “fare una deviazione”. Ad esempio: I’ll have to go out of my way to give…

At the end of the day

Alla fine dei conti sei responsabile di te stesso e delle tue azioni e questo è tutto quello che puoi controllare. Quindi piuttosto che essere frustrato con quello che non puoi controllare, prova ad aggiustare le (occuparti delle) cosa che puoi (controllare). Kevin Garnett“At the end of the day”, come si potrà facilmente intuire dalla sua traduzione letterale, significa “alla fine della giornata”. Ma l’espressione viene usata anche in senso figurato in una maniera tale che noi la potremmo tradurre con… “in fin…


MALTA, the Silicon Valley of Europe

MALTA, the Silicon Valley of Europe

La tecnologia Blockchain decentralizzerà il settore dei servizi finanziari esattamente come l’avvento di Internet ha decentralizzato i media e l’informazione e Malta ha approvato un progetto per utilizzare questa tecnologia nei settori pubblici dei registri immobiliari e dei servizi sanitari

Malta e maltaway per accedere a questa opportunità

La presenza a Malta di un centro finanziario internazionale, di una forza lavoro globale e competente, una eccellente infrastruttura ICT, basse tasse e uno stile di vita piacevole basato  sulla sicurezza, stanno trasformando questa giurisdizione nella Singapore del Mediterraneo  e ora nella Silicon Valley d’Europa e per alcuni nella prossima capitale del FINTECH

MALTAWAY: INVESTIRE A MALTA NELLE ACQUE TRANQUILLE DI UN PAESE STABILE E SICURO

Trasferire a Malta la residenza, la tua vita, i tuoi familiari, il tuo business, il tuo patrimonio, significa migliorare la gestione del tuo rischio

Corporate & Assets Governance, World Class, MALTA, Worldwide

Cabinet has approved the first draft of a national strategy to promote blockchain, the technology underlying the Bitcoin cryptocurrency, Prime Minister Joseph Muscat has revealed.
Addressing a conference organised by the financial affairs parliamentary committee, Muscat said that Malta will become one of the first countries in the world to embrace blockchain and that the strategy will soon be put up for public consultation.

“This is not just about Bitcoin, and I also look forward to seeing blockchain technology implemented in the Lands Registry and the national health registries,” he said. “Malta can be a global trail-blazer in this regard.”

Muscat reiterated his call on the EU to harness the potential of cryptocurrencies and seek to become the “Bitcoin continent of Europe”.

“I understand that regulators are wary of this technology but the fact is that it’s coming,” he said bluntly. “We must be on the frontline in embracing this crucial innovation, and we cannot just wait for others to take action and copy them. We must be the ones that others copy.”

Labour MP Silvio Schembri, who chairs the financial affairs committee, said that his dream is for Malta to become “the Silicon Valley of Europe”.

“We should aim to have the world’s best environment for the development and commercialisation of Fintech models and disruptive innovation,” he said. “The government should ensure that Malta has the appropriate regulatory framework, the right tax system and the best infrastructure to support this ambition.

Labour MP Silvio Schembri said that Malta can become ‘the Silicon Valley of Europe’

“With our geographical position and weather conditions, strong financial system, skills base, entrepreneurial spirit and can-do approach, Malta can truly serve as a test-bed for new sectors and foreign firms to test their new technology and products locally.”

He added that if Malta managed to attract a mere 1% of the UK’s Fintech industry to Malta post-Brexit, it would mean an injection of €200 million into the local economy.

Muscat’s speech was welcomed by the Malta Gaming Authority executive chairman Joseph Cuschieri, who said that he will later this year announce plans related to cryptocurrencies in the gaming context.

He said that plans are also in the pipeline to set up a national betting exchange where bets can be hedged, as well as a European Gaming Institute that will provide targeted and sector-specific training.

It also received the praise of Abdalla Kablan, the chief scientific officer of Sixcap, a Singapore-based digital company.

“Malta is well placed to tap into blockchain, as it has fantastic financial services and IT sectors and it’s just a matter of bridging the gap,” he said. “Many in Singapore believe Malta can become the Fintech capital of the world, and we can truly take the world by storm.”

He predicted that the use of blockchain technology will soon explode in popularity, just as the internet did in the 1990s following the introduction of web broswers.

“Blockchain technology will decentralise financial services just as the internet has decentralised the media and information,” he said.

thx to http://www.maltatoday.com.mt/business/technology/76459/malta_set_for_revolutionary_national_blockchain_strategy_#.WPoVWlN95o4