The best MBA programs, part time, full time, on line

The best MBA programs, part time, full time, on line

An MBA can be a shortcut for ascending the career ladder and boosting your salary. While attending one of best b-schools in the world can be an attractive option,  for some working professionals it’s not feasible, making a part time Executive MBA programs a great alternative.

Here in MALTA, in partnership with a UK University, we have a great VALUE solutions for Professional and Executive with a part time Executive MBA or a full time MBA program for global students looking to achieve an internationally recognised and distinctive qualification at a super competitive model and price

Alternatively, you can choose one of these online MBA programs, US based and much more expensive

U.S. News & World Report recently released their ranking of the best online MBA programs, evaluating schools based solely on data related to their distance education MBA programs in five categories: student engagement, admissions selectivity, peer reputation, faculty credentials and training, and student services and technology. (You can read a full breakdown of the methodology here.) Note that because of multiple ties, the ranking only goes through No. 15.

Temple University’s online MBA program took the top spot, followed by Indiana University at Bloomington, and University of North Carolina at Chapel Hill.

Read on for the rest of the 19 best online MBA programs in the country, according to U.S. News.

Paesi, Persone e Aziende con un più alto livello di Inglese sono più Innovativi

Paesi, Persone e Aziende con un più alto livello di Inglese sono più Innovativi

nov15-17-HBR-stock-text

Il processo di innovazione non è semplicemente collegato a persone con profili particolarmente brillanti, dotati  di grandi skills tecnologiche e digitali, ma soprattutto alla capacità degli individui di creare connessioni con altri, e quindi di avere accesso al network di informazioni globale dove si trovano le competenze più rilevanti, diverse ed innovative.

Un’elevata conoscenza dell’Inglese consente di avere questo accesso aperto alle informazioni e di potersi relazionare con le persone che le posseggono e le sviluppano,  l’Inglese diviene così un catalizzatore primario di un processo che si può definire di CROSS-FERTILIZATION

Come MALTAway abbiamo identificato, selezionato e costruito una risposta alle necessità di formazione linguistica per Persone, Famiglie, Studenti, Executives, managers e dipendenti delle aziende davvero attrattiva e competitiva sia rispetto ai corsi offerti in UK sia a quelli presso le scuole di moltissime città italiane.

Maltaway offre la possibilità di organizzare corsi di Inglese a Malta in un contesto che coniuga la professionalità delle scuole e la competenza dei docenti, un ambiente internazionale, prezzi competitivi con momenti di svago in un luogo di cultura, natura e mare……INGLESE con MALTAWAY 

Jack Ma, the founder of Alibaba, is one of the world’s most successful Internet entrepreneurs. But Ma has never written a line of code. He did not train as an engineer. Instead, Ma studied English in college, and worked as an English teacher and translator before diving into entrepreneurship.
That doesn’t surprise me. Ma’s bilingualism helped him work effectively across cultures and borders, and to pick up on global trends that gave him a critical edge in the 1990s as the Internet arrived in China.
When we think of innovation, we tend to think of smart, technically trained people sitting in a room coming up with game-changing ideas.

But innovation is just as much a function of connections—of a person’s or team’s ability to access global information networks and work alongside others with relevant skills.
In a global economy, English facilitates those connections.

When a country has strong English abilities, its innovation sector can better pull from the global pool of talent and ideas. And we now have data that illustrates the close relationship between innovation and English proficiency worldwide.
For the past five years we have producedthe EF English Proficiency Index, an analysis of the state of global English proficiency. Working from this data, we’ve detailed the link between a country’s English proficiency and its economic strength, and examined how companies with a common working language are better equipped to cooperate and innovate.
In our most recent report, we’ve applied that analytical lens to national metrics of innovation. We took the English proficiency scores for 70 countries, representing a sample set of nearly 1 million English language learners, and ran them against more than 800 World Development Indicators, finding high correlations between English ability and key indicators of innovation. In particular:
Countries with high English proficiency spend a significantly larger share of their GDP on research and development than those with lower English skills. Countries like Sweden, Denmark, and Slovenia have some of the world’s strongest English skills—and some of the highest investment in R&D.
These high proficiency countries also tend to have more researchers and technicians per capita.
Additionally, there’s a close correlation between a country’s English proficiency and its high-technology exports, such as computers and scientific instruments.
We see a similar pattern when we run the English proficiency scores against the 2015Global Innovation Index. The GII pulls together a number of innovation metrics and condenses them into a single score.
Of course, correlation does not equal causation. It’s important to remember that English proficiency and metrics of innovation are both correlated with other measurements of economic and social strength, such as the Human Development Index.
Still, there are some clear reasons why countries with strong English proficiency tend to thrive in the innovation sector. English skills allow innovators to read primary scientific research, form international collaborations, bring in talent from overseas, and participate in conferences. English proficiency expands the number of possible connections innovators can make with the ideas and people they need to generate original work.
It’s worth looking at some outliers in this dataset, including countries with low English proficiency but strong innovation metrics, such as China, and countries with high English proficiency but poor innovation indicators, such as Poland.
Even with strong support for R&D, low English proficiency can hamper the development of a country’s innovation sector. In China, for example, R&D expenditures are high, and the volume of published research is large. But those publications are cited much less frequentlythan original research from other countries, indicating that China is poorly integrated into the global research community.
Japan and South Korea are in a similar position. Both countries have strong metrics of innovation, with higher relative R&D expenditures, and more technicians and researchers per capita, than China. But both fall in the moderate English proficiency band of the EPI, below other countries with comparable innovation scores.
Poland, another outlier, has the opposite problem. In the past twenty years, Poland has overhauled its public education system. Today, it has one of the highest English proficiency scores in the world. But Poland has done little to promote innovation in its economy, and it has fallen behind OECD averages on nearly all metrics of innovation, including R&D expenditure, venture capital spending, and international co-authorship on research.
Recently, the Polish government allocated €10 billion of EU funding to stimulate private sector research and innovation. Combined with the country’s strong English skills, this kind of investment is well positioned to boost the country’s innovation economy.
As these outliers illustrate, English proficiency alone is not enough to drive innovation. But high expenditures on research-and-development aren’t enough, either, without the necessary tools for collaboration and cross-cultural pollination.
When they want to boost innovation, leaders and policymakers typically focus on STEM education. Investment in STEM makes a lot of sense. But there needs to be more. Our data suggests that, along with funding for research and STEM classes, leaders need to keep an eye on English skills too.
That same lesson applies for the leaders of global businesses. Boosting innovation isn’t just a matter of increasing the R&D budget. It’s also about facilitating cooperation across the company. For business leaders, that means:
Identifying and eliminating language and cultural barriers that could hinder innovation. Companies have to ensure that researchers and innovators have access to international publications, conferences, and other global networks of ideas.
Providing language training to top researchers and innovators whose English is not yet proficient so that they can consume and disseminate great ideas.
Emphasizing the importance of language and communication skills when hiring and promoting researchers and innovators.
After all, good innovators are also good communicators. Just ask Jack Ma, the English-teacher-turned-tech-magnate: for innovation in the 21st century, English is key.

https://hbr.org/2015/11/countries-with-high-english-proficiency-are-more-innovative

CORSI INGLESE CORPORATE A MALTA

CORSI INGLESE CORPORATE A MALTA
 Come MALTAway abbiamo identificato, selezionato e costruito una risposta alle necessità di formazione linguistica per Executives, managers e dipendenti delle aziende davvero attrattiva e competitiva sia rispetto ai corsi offerti in UK sia a quelli presso le scuole di moltissime città italiane.
 
Maltaway offre la possibilità di organizzare corsi di Inglese a Malta in un contesto che coniuga la professionalità delle scuole e la competenza dei docenti, un ambiente internazionale, prezzi competitivi con momenti di svago in un luogo di cultura, natura e mare. 
maltaway_english_-map
L’azienda potrà valutare e decidere quale parte di questa soluzione sarà offerta come benefit ai suoi dipendenti, magari in cambio del loro periodo di ferie, e quale rimarrà direttamente a loro carico.
 
Nell’ambito dell’ampio panorama delle scuole di lingua a Malta, noi abbiamo selezionato e individuato quelle che possano garantire un servizio in funzione di tutte le esigenze aziendali, con estrema flessibilità e collaborazione e con il migliore rapporto qualità/prezzo.
 
Ecco un esempio concreto di alcune tipologie di corsi disponibili in relazione alle specifiche esigenze aziendali ed i relativi prezzi alla settimana per il 2016:
 
·         GENERAL ENGLISH – max 12 studenti – 20 sessioni alla settimana (4 lezioni al giorno) – EURO 170
·         INTENSIVE ENGLISH – max 12 studenti – 30 sessioni alla settimana (6 lezioni al giorno) – EURO 230
·         BUSINESS ENGLISH – max 10 studenti – 20 sessioni alla settimana (4 lezioni al giorno) – EURO 190
·         COMBINATION Business English  20 sessioni + 10 Lezioni Individuali – EURO 370
 
I vostri dipendenti potranno anche coniugare lo studio con una vacanza da condividere insieme alla famiglia che potrà usufruire dei seguenti corsi:
 
·        CORSI ADULTI dai 18 anni di tutti i livelli a partire da 170 euro alla settimana
·        CORSI KIDS dai 7-8 anni ai 12 anni in Luglio e Agosto – 20 sessioni- Euro 205 alla settimana
·      CORSI TEENAGERS da 13 a 17 anni in Luglio e Agosto – 20 sessioni – Euro 205 alla settimana (su richiesta in Autunno o Primavera) oppure corso inglese al mattino + attività pomeridiane in gruppo Euro 280
·      PACCHETTI TEENAGERS da 13-17 anni per ragazzi NON ACCOMPAGNATI in luglio e Agosto che comprendono 20 lezioni d’inglese alla settimana- alloggio in residence in full board – attività di intrattenimento ed escursioni pomeridiane e serali – assistenza di Group Leaders – trasferimento da/per aeroporto – EURO 660 alla settimana (esclusi voli).
 
Maltaway opera come consulente di viaggio con un grande broker italiano ed è pertanto in grado di selezionare e offrire gli hotel a Malta, a prezzi davvero competitivi, per costruire un pacchetto completo per i vostri dipendenti che vogliono vivere l’esperienza di un corso di inglese a Malta, magari abbinato ad una vacanza con la famiglia.
 
Siamo a disposizione per fornire ogni dettaglio e informazione per le proposte sopra indicate e costruire pacchetti di formazione linguistica e soggiorno a Malta in linea con le vostre esigenze aziendali.

MALTAway, una giurisdizione basata sulla stabilità della trasparenza. Alcuni schemi incentivanti attrattivi per gli executives stranieri

MALTAway, una giurisdizione basata sulla stabilità della trasparenza,

base ideale per vivere, lavorare ed investire al centro dell’area EMEA.

Alcuni schemi incentivanti attrattivi per gli executives stranieri

MALTA RESIDENCE EXECUTIVES

http://www.financemalta.org/fileprovider.aspx?fileId=1639218

Guarda anche

HIGH NET WORTH INDIVIDUALS RESIDENCE SCHEME IN MALTA

maltaway casa malta 3

Nel 2014 lo schema è stato modificato per renderlo ancor più attrattivo

Nel settembre del 2011 è stato introdotto a Malta dal governo maltese un nuovo regime di residenza, che riconosce uno status fiscale speciale agli individui di valore netto elevato. Denominato come il “High Net Worth Individual Residency Scheme”, dà al suo titolare il diritto di pagare le tasse a un tasso vantaggioso del 15% sui redditi esteri, con la possibilità di richiedere l’esenzione dalla doppia tassazione, ma con un pagamento minimo.

CITTADINI DELL’UE, SEE E SVIZZERA

Immobili

I candidati devono possedere immobili a Malta. Tale “proprietà immobiliare qualificante” deve essere stata acquistata dopo il 14 settembre 2011 per un valore non inferiore a €400.000 e deve essere utilizzata dal richiedente, e dagli eventuali membri accompagnatori a carico, come dimora abituale.

In alternativa, il richiedente può scegliere di affittare una proprietà a Malta per un minimo di €20.000 l’anno.

Risorse finanziarie e assicurazione Il richiedente deve inoltre avere risorse stabili e regolari sufficienti per mantenere se stesso/stessa, e tutte le persone a carico che lo accompagnano. Perciò i richiedenti devono essere economicamente autosufficienti e sia il richiedente sia gli eventuali accompagnatori a carico, devono avere un’adeguata assicurazione sanitaria con copertura sul territorio dell’UE. L’individuo deve superare un “test di onorabilità e professionalità” al fine di ottenere un permesso conforme al presente regime.

Trattamento fiscale

Al titolare del permesso è concesso lo status fiscale speciale con il diritto di pagare le tasse a un tasso vantaggioso del 15% sul reddito di fonte estera percepito a Malta insieme alla possibilità di chiedere l’esenzione dalla doppia tassazione. Questa è soggetta a una tassa annuale minima di €20.000 e di €2.500 per ogni accompagnatore a carico dopo la richiesta di un qualsiasi esonero dalla doppia tassazione applicabile.

Gli altri proventi imponibili del beneficiario (e quelli del coniuge) che non sono tassati all’aliquota speciale del 15% saranno tassati al 35%. Il beneficiario del presente regime e il suo coniuge non possono optare per un calcolo separato delle imposte. Dal governo è riscossa un’unica quota d’iscrizione di €6.000. I titolari dei permessi possono inoltre esercitare un’attività economica a Malta.

ALTRI CITTADINI

Immobili

i Candidati che non sono cittadini dell’UE/SEE/Svizzera sono tenuti a possedere o affittare un immobile a Malta. Tale “proprietà immobiliare qualificante” deve essere stata acquistata dopo il 14 settembre 2011 per un valore minimo di €400.000 e deve essere utilizzata dal richiedente e dagli eventuali accompagnatori a carico come dimora abituale. In alternativa, il richiedente può scegliere di affittare una proprietà a Malta per un minimo di €20.000 l’anno.

Risorse finanziarie e assicurazione

Il richiedente non deve essere già un beneficiario dei regolamenti del regime di residenza o dei regolamenti per gli individui molto qualificati.

Come nel caso dei cittadini di UE/SEE/Svizzera, il richiedente deve avere risorse stabili e regolari sufficienti per mantenere se stesso/se stessa, così come tutti gli eventuali accompagnatori a carico, oltre ad avere un’adeguata assicurazione sanitaria per se stesso e per tutte le persone alle quali è affidato il servizio di accompagnamento a carico, con copertura sul territorio dell’UE.

L’individuo deve superare un “test di onorabilità e professionalità” al fine di ottenere un permesso conforme al presente regime.

Trattamento fiscale

Ai redditi esteri rimessi a Malta è applicata un’aliquota del 15% con la possibilità di richiedere l’esonero dalla doppia tassazione. La tassa minima annua ammonta a €25.000 con l’aggiunta di €5.000 per ogni accompagnatore a carico, dalla data di richiesta di un qualsiasi esonero dalla doppia tassazione.

Successivi proventi imponibili del beneficiario (e quelli del coniuge) che non sono tassati all’aliquota speciale di 15% saranno tassati al 35%. Il beneficiario del presente regime e il suo coniuge non potranno optare per un calcolo separato delle imposte.

Dal governo è riscossa un’unica quota d’iscrizione di €6.000.

INGRESSO E SOGGIORNO A MALTA

I cittadini non EU/SEE/Svizzera ai quali si applica il regime “High Net Worth Individuals Residency” hanno due opzioni riguardo al loro ingresso e soggiorno a Malta. La prima prevede l’applicazione di un visto per entrare e soggiornare a Malta, che deve essere rinnovato periodicamente o, in alternativa, si può scegliere di presentare domanda per un contratto di qualifica.

Un contratto di qualifica è un accordo che è stipulato tra il governo di Malta e il richiedente in base al quale quest’ultimo elargisce al Governo di Malta una somma di €500.000 e €150.000 per ogni accompagnatore a carico (“Cauzione”) che il governo di Malta detiene a titolo di deposito volontario gratuito.

La cauzione sarà restituita al richiedente se lo stesso dichiara e dimostra al governo di Malta che egli/ella ha rinunciato allo status fiscale speciale concesso ai sensi delle leggi per gli High Net Worth Individuals, prima della scadenza di quattro anni dalla data del contratto restrittivo.

D’altra parte, se il richiedente intende diventare o è diventato un residente a lungo termine prima della scadenza di quattro anni dalla data in cui ha richiesto lo status fiscale speciale ai sensi delle leggi per gli High Net Worth Individuals, egli/ella perderà tutti i diritti sulla cauzione. Qualora un richiedente fosse un residente a lungo termine, il contratto di qualificazione indicherà che la cauzione pari all’intero deposito sarà immediatamente confiscata a favore del governo di Malta.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di status fiscale speciale ai sensi del Regolamento HNWI può essere presentata al Commissario delle Tasse attraverso una persona che si qualifica come mandatario registrato autorizzato, registrato come tale con il Commissario delle Tasse ai sensi delle leggi per i HNWI.

ESONERO DALLA DOPPIA TASSAZIONE

Ai residenti a Malta è garantita la tutela da accordi sulla doppia tassazione, che assicurano che l’imposta non sia mai pagata due volte sullo stesso reddito in paesi differenti. Malta ha una vasta rete di trattati di doppia tassazione e ove non vi è un trattato sulla doppia tassazione, un’altra forma di doppia tassazione prevista dalla normativa nazionale, vale a dire un esonero unilaterale, raggiunge in gran parte lo stesso risultato.

 


 

Nel 2014 lo schema è stato modificato per renderlo ancor più attrattivo

MALTAway, a supporto del progetto Malta la Singapore del Mediterraneo, ancor più attrattivo essere residente se sei un individuo ad alta intensità di patrimonio e reddito. Nuovo programma per attrarre gli High Net Worth Individuals

Le soglie di acquisto immobile, affitto e tassazione minima sono state abbassate per rendere lo schema ancor più attrattivo:

  • valore acquisto immobile: ridotto da €400.000 a €275.000 e a €220.000 se l’immobile si trova nel Sud di Malta o a Gozo
  • soglia affitto immobile. ridotta da €20.000 a €9.600 per affitti a Malta  e €8,750 a Gozo o nel Sud di Malta
  • tassazione minima redditi esteri: ridotta da €25.000 a €15.000
  • cancellato ogni obbligo di acquisto bond
  • costi amministrativi ridotti sino a € 5.500

 

CONTATTA MALTAWAY

 

edoardo ferrario

Sogni e pensieri di uno scrittore

The Malta Photoblog

A photographic blog of my island home

Diario dal Mondo

Viaggi ed expat life di un'italiana a Sydney, Australia

thetabike2014

passionbike

SocialEconomy

l'economia della condivisione

Aurora Iblea

La gente pensa troppo a quel che deve fare e troppo poco a quel che deve essere. M.J.E.

AlessandroPedrini Finanza&Mercati

Blog di approfondimento economico di Alessandro Pedrini

CASA MALTA per acquistare, affittare, investire a MALTA

MALTAWAY TRAVEL per Viaggi, Corsi Inglese e Incentive - maltawaytravel.wordpress.com

Maltaway Travel and Education

CORSI INGLESE, VIAGGI e INCENTIVE a MALTA

mirco balatti

Thoughts, ideas and news by a finance PhD researcher

alberto balatti board member blog

GOVERNANCE, INVESTMENTS, FINANCE, ECONOMICS, ORGANIZATION, MANAGEMENT, PEOPLE DREAMS, for BOARD'S MEMBERS

%d bloggers like this: