Malta, Italia, Europa: estero e mancata iscrizione AIRE per cittadino Italiano

Malta, Italia, Europa: Residenza estero e mancata iscrizione AIRE per cittadino Italiano

Ogni paese ha le sue regole ben distinte anche all’interno dell’Europa e dello spazio economico Europeo SEE e EFTA, sia per la domanda o permesso di residenza, sia per gli accordi bilaterali sulle doppie imposizioni … ma una cosa rimane costante se sei CITTADINO ITALIANO, ovunque tu sia residente, sono i vincoli formali e sostanziali per NON essere più considerato FISCALMENTE RESIDENTE in Italia

Questa considerazione è davvero rilevante sul lato patrimoniale (la vostra ricchezza, i vostri assets) e sul lato reddituale per qualunque categoria di reddito da quello da pensione o professionale

maltaway donna mare

TRIBUTARIO

Senza l’iscrizione all’Aire non c’è residenza in Svizzera

di Marco Nessi

Non può invocare la residenza fiscale svizzera il soggetto che, pur trascorrendo gran parte dell’anno all’estero, non sia iscritto all’Aire e svolga un’attività professionale, ancorché …

ma anche il contrario

La residenza non dipende dall’iscrizione all’Aire...  L’iscrizione all’Aire non è un elemento determinante per escludere la residenza fiscale in Italia, allorchè il soggetto abbia nel territorio la residenza (intesa quale abituale e volontaria dimora) ovvero il domicilio (inteso come sede principale degli interessi ed interessi economici.

 

Contattaci perchè cambiare paese e giurisdizione richiede conoscenza, esperienza, pratica INTERNAZIONALE, noi ti sappiamo consigliare e proteggere

MALTAway offre servizi integrati di Corporate Services, Tax & Legal, Management Consulting, Governance, Investment, Business Advisory, Relocation, rivolti al mondo Corporations, Business, Finance, HNWIs 

Riteniamo ci siano 4 elementi fondamentali per garantire un supporto unico e di valore alle persone e alle aziende:

  • 1) un team professionale che conosca e abbia esperienze di vita e professionali in Italia e a Malta, ma anche in diverse locations del mondo, per capire se e perchè Malta sia la soluzione ideale
  • 2) offrire un servizio chiavi in mano, capace di supportarvi sia sugli aspetti regolatori e fiscali di Malta, sia su quelli Italiani, per chiudere il cerchio e non lasciare aperti varchi potenzialmente pericolosi
  • 3) operare in loco una minuziosa selezione di partners locali,costruendo partnerships in grado di offrire le specifiche soluzioni necessarie a consentirvi di partire in poco tempo  con la massima efficacia
  • 4) e da ultimo, ma davvero importante, l’assenza di conflitti di interesse e l’ indipendenza sia nei Board sia nell’Advisory

Soldi in ITALIA davvero a rischio

Soldi in ITALIA davvero a rischio a fronte di una crisi bancaria sistemica

Mancano evidentemente nel conteggio i valori relativi alle partecipazioni azionarie nel sistema bancario e quelle considerate protette dal fondo rischi sino a 100.000€ che sappiamo bene NON avere risorse sufficienti in caso di crisi sistemica quale quella che tutti vediamo

Quindi 427 Miliardi (barre blu) + 494 Miliardi (barra rossa) teoricamente coperti dal FITD (con le casse vuote) …tanti o pochi, basta che NON siano i vostri !!!

Pensiero e azione, vi aspettiamo www.maltaway.com

Corporate & Assets Governance, World Class, MALTA, Worldwide

Noi crediamo che molti cerchino quello che noi abbiamo trovato, e che vogliamo condividere, serve solo iniziare a pensare e ad agire differentemente…e il nostro contributo

MALTAway, your way to enter the MALTA world

MALTAway è un portale che nasce con una visione olistica di servizi integrati di Corporate Services, Tax & Legal, Management Consulting, Governance, Investment, Business Advisory, Relocation, rivolti al mondo Corporations, Business, Finance, HNWIs 

MALTA è la nuova Svizzera e il meglio del Nord Europa in mezzo al Mediterraneo, il posto migliore per il successo, lo sviluppo e la protezione di una Corporation, del suo Business, dei suoi Assets

Da Truenumbers

Bail-in

Gli strumenti finanziari nei quali gli italiani hanno investito, sono sicuri? Ecco i numeri

D’ora in poi (e più di 10mila italiani se ne sono accorti) se una banca fallisce, a pagare i suoi debiti saranno i risparmiatori che hanno puntato su quella banca. Non tutti, però.

Quanto rischi

Il grafico mostra la quantità di risparmio degli italiani teoricamente assoggettabile alle regole del cosiddetto “bail-in”. Il totale dei soldi “a rischio” è pari a 921 miliardi di euro. Significa che se tutte le banche italiane fallissero contemporaneamente, la quota di risparmio che  verrebbe svalutata o convertita in capitale dell’istituto sarebbe quella: 921 miliardi.

Evidentemente si tratta di un’ipotesi puramente teorica, tanto è vero che la maggior parte dei fondi liquidi che gli italiani hanno impiegato in un qualche strumento finanziario bancario non sono assoggettabili alle regole europee di salvataggio bancario (Bank Recovery and Resolution Directive, Brrd meglio noto come, appunto, bail-in). I soldi che possono dormire sonni tranquilli sono quei 494 miliardi di euro che, alla fine del dicembre 2015, erano depositati in conti correnti che non raggiungevano la fatidica soglia dei 100.000 euro oltre la quale scatta proprio la possibilità che quei fondi vengano usati per salvare la banca dal fallimento. Sono teoricamente a rischio anche strumenti come il conto deposito, sempre per la quota eccedente i 100mila euro, mentre sono al sicuro i circa 100 milioni di euro investiti in obbligazioni senior garantite.

Chi dorme tranquillo

Quelli che, invece, rischiano sono i 225 miliardi di euro che sono depositati in conti correnti superiori ai 100mila euro, i 173 miliardi investiti in obbligazioni non garantite e i 29 miliardi investiti in obbligazioni subordinate, dello stesso tipo, cioè, di quelle che sono state comprate dai risparmiatori di Banca Etruria, Banca Marche, Chieti e Ferrara e che hanno rischiato seriamente non non rivedere mai più per interno. Poi è intervenuta la decisione del governo Renzi di concedere a quasi tutti un parziale indennizzo.

Secondo le regole del bail in i primi a vedersi svalutare o, anche, azzerare, il capitale sarebbero gli azionisti della banca in crisi. Se non bastasse a risollevare l’istituto verrebbero subito dopo colpiti i risparmiatori in possesso di obbligazioni subordinate. In terzo luogo verrebbero colpite le obbligazioni senior non garantite e i depositi per la quota eccedente i 100.000 euro perché fino a 100.000 i depositi sono garantiti da un apposito fondo chiamato Fitd. I depositi superiori a 100.000 euro detenuti da famiglie e piccole imprese sarebbero gli ultimi assoggettabili a bail-in.

Fondazione e Trust a Malta, per anticipare il rialzo delle imposte di successione

Fondazione e Trust a Malta, per anticipare il rialzo delle imposte di successione

e migliorare efficienza fiscale e protezione del tuo patrimonio

maltaway_malta_trust

La probabile modifica delle regole e delle tasse di successione in Italia, può essere anticipata con dei veicoli legali a Malta, la migliore giurisdizione in Europa, 100% compliant con le regole della Comunità Europea e dell’OCSE

L’analisi del nostro Avvocato Italiano e Maltese sugli strumenti che MALTAway mette a disposizione

How can I help you? Con Maltaway soluzioni complete per il trasferimento a Malta dei tuoi asset, del tuo patrimonio, della tua famiglia, del tuo business

maltaway tassa successione patrimonio

http://www.fiscooggi.it/files/u9/rassegnastampa/2016.02.27_03.pdf

 

Malta è attraente, ma serve motivazione per cambiare vita e paese

Malta è attraente, ma serve motivazione per cambiare vita e paese

o la trovi dentro di te…. o sarà lei che ti viene a cercare … pensa a malta  prima che sia troppo tardi… noi siamo la tua bicicletta ma sei tu che devi salirci e pedalare … se tu fossi a piedi non avresti scampo, con una bicicletta potresti venirne fuori vivo … grande differenza

Da una vita cosí …

maltaway motivazione bicicletta

a una realtà migliore, stabile, sicura

bike_ride_woman

Noi crediamo che molti cerchino quello che noi abbiamo trovato, e che vogliamo condividere, serve solo iniziare a pensare e ad agire differentemente…e il nostro contributo

MALTAway, your way to enter the MALTA world

MALTAway è un portale che nasce con una visione olistica di servizi integrati di Corporate Services, Tax & Legal, Management Consulting, Governance, Investment, Business Advisory, Relocation, rivolti al mondo Corporations, Business, Finance, HNWIs 

MALTA è la nuova Svizzera e il meglio del Nord Europa in mezzo al Mediterraneo, il posto migliore per il successo, lo sviluppo e la protezione di una Corporation, del suo Business, dei suoi Assets

Il governo Italiano è interessato al meglio di voi, il debito dal 2007 è cresciuto di €564 Miliardi

Il governo Italiano è interessato al meglio di voi, il debito dal 2007 è cresciuto di €564 Miliardi

maltaway_italy_protection

Mi scuso per la franchezza della foto, ma ha lo scopo di attirare l’attenzione del lettore medio e di far comprendere di cosa si parla.

Can I help you? Vi consigliamo di spostare assets e income fuori dal bel paese

Il debito si riduce per 3 strade, inflazionando, ristrutturando e con nuove tasse….la crescita del PIL è pura utopia, nello stesso periodo 2007-2015 il debito  +564 Miliardi e il PIL +27 Miliardi

Possiamo aiutarvi a decidere e ad agire per proteggere il vostro patrimonio e le vostre entrate?

Bruxelles, 7 mar. (askanews) from Yahoo Finance – L’Italia ha adottato, dopo lo scorso novembre, misure che hanno aumentato il deficit pubblico, e ora rischia “deviazioni significative” dal percorso di riduzione del disavanzo verso l'”obiettivo di medio termine” (il pareggio strutturale di bilancio) prescritto dal Patto di Stabilità Ue riformato. Inoltre, sebbene l’aumento del rapporto debito/Pil si sia finalmente arrestato nel 2015, e si preveda un leggero calo nel 2016, secondo le proiezioni l’Italia non rispetterà la “regola del debito”, che richiede una riduzione di 1/20 all’anno dell’eccedenza rispetto alla “soglia di Maastricht” del 60% rispetto al Pil. Lo afferma, in sostanza, l’Eurogruppo, nella parte dedicata all’Italia delle conclusioni della sua riunione svoltasi oggi a Bruxelles.

“Notiamo – si legge nella dichiarazione dell’Eurogruppo – che dopo la valutazione fatta a novembre sono state decise delle misure aggiuntive che hanno aumentato il deficit e c’è ora un rischio di deviazione significativa dal percorso di aggiustamento previsto verso l’obiettivo di medio termine”.

Per l’Italia, “secondo le previsioni economiche d’inverno della Commissione, il bilancio strutturale dovrebbe peggiorare dello 0,7% del Pil nel 2016, a fronte del miglioramento dello 0,1% che era richiesto, tenendo conto della flessibilità già concessa”, ricorda l’Eurogruppo. E aggiunge: “Notiamo che la Commissione aveva affermato che l’Italia rispetta i criteri per qualificarsi per la concessione di una deviazione temporanea secondo le clausole per le riforme strutturali e gli investimenti”.

La Commissione, si ricorda nel documento, “farà una valutazione nella primavera 2016”. Ma, continuano i ministri delle Finanze dell’Eurozona, “notiamo ulteriormente che, anche se verrà concesso il potenziale massimo di flessibilità, rimane il rischio di una deviazione significativa”.

L’Eurogruppo riconosce “che il rapporto debito/Pil si è stabilizzato nel 2015 ed è previsto che diminuisca nel 2016”, ma ciò nonostante, “l’alto livello del debito resta fonte di preoccupazione”. Inoltre, puntualizzano i ministri delle Finanze, “sulla base delle previsioni economiche d’inverno, l’Italia non sembra poter rispettare la regola del debito nel 2015 e nel 2016”.

“In questo contesto – conclude l’Eurogruppo – attendiamo con interesse la prossima nuova valutazione della Commissione del rispetto, da parte dell’Italia, delle condizioni previste dal ‘braccio preventivo’ del Patto di Stabilità e dalla regola del debito, e salutiamo l’impegno dell’Italia ad attuare le misure necessarie a garantire che il bilancio del 2016 rispetti le regole del Patto”.

Fonti del Ministero dell’Economia e Finanza sottolineano come l’Eurogruppo abbia ricordato che, secondo la Commissione, “l’Italia rispetta i requisiti per il riconoscimento della flessibilità relativa a riforme e investimenti”, e ritengono inoltre “molto importante che si sia preso atto che nel 2015 il debito si è stabilizzato ed è previsto in diminuzione nel 2016”.

Secondo le stesse fonti, “il confronto con gli altri Stati membri dell’Eurozona sul monitoraggio delle politiche di bilancio è stato costruttivo”. La dichiarazione adottata oggi dall’Eurogruppo, concludono le fonti, “replica quello adottato lo scorso novembre in occasione della valutazione dei bilanci programmatici degli Stati membri effettuata dalla Commissione”.

L’Italia è un problema per l’Europa, ma soprattutto per i suoi cittadini (Italiani) e per chi ha sottoscritto il suo debito…..in parte le 2 cose coincidono. MALTAway ti aiuta a capire le alternative per la residenza, la protezione del tuo patrimonio e le azioni da intraprendere per ridurre questo rischio e migliorare la qualità della vita

Con MALTAway un pensiero ed un’analisi globale ed un’azione locale nel paese in Area EUropa ed Emea più competitivo

Leggete con attenzione la posizione di una delle migliori penne d’Europa, esci dalla tua area di comfort e percorri una nuova strada

La posizione economica dell’Italia è insostenibile e sfocerà in un default a meno che non vi sia un’immediata e duratura inversione di tendenza sul piano economico

La perdita di capacità industriale è irreversibile, e il debito pubblico continuerà a crescere fino a quando non si renderà necessaria una qualche forma di ristrutturazione.

L’Italia potrà essere “tenuta a galla” artificialmente per un periodo di tempo piuttosto lungo, ma non indefinitamente, perché nel frattempo l’economia reale continuerà a deteriorarsi e il rapporto debito/Pil continuerà ad aumentare.

http://www.ft.com/intl/cms/s/0/02cb9932-3ff0-11e4-936b-00144feabdc0.html?siteedition=uk#axzz3FLRgfSkW

TUTELA DEL PATRIMONIO : CONFRONTO TRA FONDO PATRIMONIALE, TRUST E FONDAZIONE PRIVATA MALTESE

Su Malta il sole non tramonta mai, come sul populismo economico in Italia

La lettura della splendida sintesi pubblicata su lavoce.info che trovate qui sotto, stimola 4 riflessioni/azioni comparative tra lo stato dell’Italia e di Malta, a voi le azioni conseguenti

  1. Il debito lo pagheranno in vario modo, dal default alle tasse i cittadini italiani residenti con il loro reddito e patrimonio…
  2. vi aspetto a malta con i vostri asset e la vostra impresa o pensione, in un paese stabile, sicuro in grande crescita e un sistema bancario forte e sicuro,
  3. Malta ha un deficit verso 1% e debito sotto il 60%, dove ogni anno tagliano le tasse e la spesa pubblica diminuisce ogni anno….
  4. é un paradiso per il clima, il mare,la storia….per l’economia é il migliore esempio di come debba essere l’Europa

maltaway malta tasse investire

Sul populismo economico non tramonta mai il sole

Nei momenti di crisi è facile che la politica sbandi verso proposte populiste. Anche in economia. Ma non è prospettando irrealistiche soluzioni win-win (botte piena e moglie ubriaca) che si rilancia la crescita. Perché poi il conto da pagare arriva. Anche più salato.

È nei momenti di crisi che le idee populiste attecchiscono meglio. Vale anche in economia. Già nel 1990 Dornbusch e Edwards, avendo in mente l’esperienza del Cile dei primi anni ’70 e del Perù della metà degli anni ’80, avevano scritto un saggio “Macroeconomic Populism” che sarebbe  diventato il punto di partenza di un libro uscito nell’anno seguente. Non esiste una definizione univoca di populismo e, a maggior ragione, di politiche macroeconomiche populiste. Tra le caratteristiche identificate da Dornbusch e Edwards ci sono il tentativo di evitare ogni tipo di conflitto sociale e il rifiuto delle teorie economiche tradizionali (o ortodosse). Riassumendo forse in modo troppo sintetico, un elemento essenziale delle politiche populiste è quello di negare l’esistenza, o quantomeno di attenuare la rilevanza, dei trade-off, cioè del fatto che le azioni di politica economica hanno sia costi che benefici e di prospettare ricette economiche che sembrano win-win, cioè con soli benefici e senza costi o, alla peggio, che svantaggiano solo qualche “cattivo”. Di solito queste politiche si limitano a rinviare il momento in cui la realtà presenta il conto, spesso più salato.

Ridurre le tasse ma non la spesa

Le pagine di Dornbusch e Edward non sono d’aiuto per interpretare la nostra attualità economica. Solo per fare un esempio, Cile e Perù lottavano contro un’elevata inflazione mentre noi abbiamo il problema opposto, quello della deflazione. Questo è un altro tempo, un’altra vita. Oggi i governi sentono la pressione di rilanciare la crescita, ma si trovano ad agire sotto il fardello di uno squilibrio nei conti pubblici e con debiti accresciuti dalla risposta a una crisi enorme per ampiezza e durata. Non è sorprendente allora che germoglino soluzioni win-win, come la riduzione delle tasse di qualche decina di miliardi senza alcuna revisione della spesa pubblica o di clausole di salvaguardia superate con “maggiore flessibilità”. Se la riduzione delle aliquote fiscali – o una maggiore spesa pubblica – generasse una crescita così forte da non far peggiorare i conti pubblici, chi potrebbe mai obiettare? Populismo non è certo perseguire oggi politiche economiche che stimolino l’economia. Quello, come ci ricorda costantemente il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, è un dovere dei governi europei. Populismo è cercare di farlo avendo in mente solamente il consenso elettorale.

MALTA è il 3° miglior posto al mondo per trasferirsi a vivere, lavorare, investire

MALTA è il 3° miglior posto al mondo per trasferirsi a vivere, lavorare, investire

….vieni a Malta con www.maltaway.com per trasferire te stesso, la tua famiglia, il tuo business, il tuo patrimonio, i tuoi investimenti e porta con te il meglio dei tuoi valori e delle tue capacità

MALTA è numero 1 in Europa, lo dicono gli expatriates di tutto il mondo

  1. Ecuador
  2. Mexico
  3. Malta
  4. Singapore
  5. Luxembourg

 

Perchè vivere, investire, fare business a Malta

MALTA è la tua nuova SVIZZERA e il tuo Nord Europa ma in mezzo al Mediterraneo, ispirata dal modello della Città-Stato dell’Isola di SINGAPORE

A parte il desiderio di essere qui a Malta ora, che questa foto suscita,  rispondi a queste domande:

Come vedi il futuro dell’Italia, di una persona o imprenditore, onesto, non parassita, competente, creativo, motivato a crescere e a creare?

Quale paese offre una qualità della vita, clima spettacolare 12 mesi all’anno,costi contenuti, collegamenti frequenti e low cost al massimo a 2 ore dalla tua città, un sistema di regole e fiscale competitivo in tutto il mondo?

Dove puoi trovare una comunità internazionale aperta e stimolata ad attirare persone, imprese, idee e capitali capaci di crescere insieme?

Noi, dopo un lungo e approfondito confronto di esperienze e analisi, abbiamo la risposta!

Trasferire a Malta la residenza, la tua vita, i tuoi familiari, il tuo business, il tuo patrimonio, significa migliorare la gestione del tuo rischio

MALTA è la tua nuova SVIZZERA e il tuo Nord Europa ma in mezzo al Mediterraneo, ispirata dal modello della Città-Stato dell’Isola di SINGAPORE. Con Maltaway Malta non avrà segreti per te.
CENTRO del MEDITERRANEO
Quale paese offre una qualità della vita, clima spettacolare 12 mesi all’anno,costi contenuti, collegamenti frequenti e low cost al massimo a 2 ore dalla tua città, un sistema di regole e fiscale competitivo in tutto il mondo?
PAESE LEADER
MALTA è la tua nuova SVIZZERA e il tuo Nord Europa ma in mezzo al Mediterraneo, stabile e sicuro, ispirata dal modello della Città-Stato dell’Isola di SINGAPORE
TASSE SUL REDDITO, CAPITALE E PATRIMONIO
ZERO imposte di successione, ZERO imposte sul capitale e patrimonio, ZERO imposte sul capital gain, ZERO imposte sugli immobili, 5% imposte sui redditi d’impresa

 

MALTA, EUROPA, COMMONWEALTH, MONDO
Dove puoi trovare una comunità internazionale aperta e stimolata ad attirare persone, imprese, idee e capitali capaci di crescere insieme?

 

MALTA FINTECH HUB
Malta FinTech, un vero hub della finanza e della Tecnologia dell’ eGaming e eCommerce, servizi di eFinance e eBanking a supporto del mondo Consumer e Corporate


LE RAGIONI CHIAVE PER INVESTIRE A MALTA

LOCATION STRATEGICA

Malta si trova in posizione strategica nel cuore del Mediterraneo , con legami molto stretti con l’Europa continentale , Nord Africa e del Medio Oriente . L’isola è considerata la scelta migliore per gli investimenti in settori basati sulla conoscenza e la produzione di fascia alta Grazie alla sua eccellente infrastrutture portuali , Malta è anche considerato un hub logistico ideale. Questo, insieme con l’adesione all’UE , rende il paese un punto di partenza ideale per la regione euro-mediterranea e oltre.

Durata dei voli per i principali business hubs

Algiers Amsterdam Berlin Brussels Dubai Dublin Edinburgh
 1:15  3:10  2:55  2:55  5:00  2:55  3:00
 Libya  London  Madrid  Milan  Moscow  Munich  Oslo
 1:30  3:00  2:55  2:00  4:00  2:30  4:00
 Paris  Prague  Rome Stockholm   Vienna  Warsaw  
 2:45  2:45  1:30  3:50  2:15  3:50

ECONOMIA FRIZZANTE

Malta ha subito una trasformazione incredibile nei pochi decenni dopo l’indipendenza è stata acquisita nel 1964. Quattro decenni più tardi, con un pienamente funzionante economia di mercato aperta, l’adesione all’UE nel 2004 è stato visto come un passo naturale verso assicurare il futuro economico del paese. L’adozione dell’euro nel 2008, ha assicurato che l’economia non sarebbe vulnerabile alle fluttuazioni valutarie e consentirebbe la nazione per essere più competitivi.

Il progresso e la flessibilità sono fattori chiave per il successo della capacità di Malta di reagire rapidamente alle tendenze internazionali e il mercato globale. Il nostro governo pro-business cerca continuamente di rafforzare l’attrattiva di Malta come un’economia di mercato aperta. Gli shock esogeni della recessione globale ha avuto inevitabilmente un impatto sull’economia locale. Tuttavia, va notato che Malta è stato uno degli ultimi paesi dell’Unione Europea per entrare la recessione ed è stato anche uno dei primi paesi a rimbalzo dalla crisi economica. In sostanza Malta ha mostrato grande capacità di recupero ed emerse in una posizione forte.

COMPETENZE LINGUISTICHE

lingua nazionale del paese è Maltese ma entrambi questi ultimi e l’inglese sono le lingue ufficiali di Malta. Questo aggiunge certamente all’appello del meta di visitatori, commercianti e gli investitori. Praticamente tutti i maltesi sono bilingue e molti sono anche dimestichezza in italiano. Alcuni possono anche avere almeno una conoscenza di francese o tedesco. fluidità lingua straniera come percentuale della popolazione è la seguente: Inglese 88%, 66% italiani, francesi 17% e tedesco 6%.

FORZA LAVORO

Il successo di un’impresa non si ottiene solo con un finanziamento o con la tecnologia, ma è determinato in ultima analisi dal potere e dalle competenze delle persone. La forza lavoro a Malta è molto produttiva, molto istruita ed estremamente flessibile con un’ottima etica del lavoro. La nostra gente sono la nostra più grande risorsa naturale e il paese ha una buona disponibilità di personale professionale, manageriale e tecnico, nonché una pronta fornitura di migliori laureati maggior parte dei quali sono la tecnologia-esperienza. Il legame tra istruzione e industria è vitale per la nostra competitività. Istruzione e punti di forza delle risorse umane legate top dei criteri per la scelta di Malta come destinazione di investimento.

CENTRO FINANZIARIO INTERNAZIONALE

Malta è ormai riconosciuto a livello internazionale hub di servizi finanziari. Tuttavia, a causa di approccio tradizionale e conservatrice del settore non ha mai vissuto una vera e propria crisi finanziaria. Infatti, la forza del settore dei servizi finanziari è stato un fattore che ha contribuito critico per l’emergere rapida dell’economia di Malta dalla recessione. In effetti, la reputazione del settore dei servizi finanziari maltese migliorato considerevolmente a causa della resilienza e la stabilità ha mostrato durante la crisi finanziaria. Questo non è andato inosservata nello scenario globale e l’impeccabile reputazione dei servizi finanziari locali è previsto per alimentare ulteriormente la crescita in questo settore.

INFRASTRUTTURA ICT ECCELLENTE

E ‘sempre stato considerato di importanza strategica per la promozione umana e economica del paese ad essere ben collegato con il resto del mondo. Come tale non vi è stata una grande quantità di investimenti e di consolidamento al fine di creare e garantire un’infrastruttura affidabile Information Communication Technology (ICT).

L’infrastruttura ICT completamente liberalizzata e sviluppata di Malta ha certamente contribuito per l’isola rapidamente diventando un centro regionale di eccellenza nel settore delle TIC e dei servizi finanziari.

BASSE TASSE SOCIETARIE

Da lunga data, il sistema imposta integrale esiste a Malta dal 1948. La tariffa per l’imposta sulle società a Malta si attesta al 35%; tuttavia in caso di distribuzione di dividendi, gli azionisti possono beneficiare di una restituzione in genere pari al 6/7 ° dell’imposta pagata, con il risultato di un tasso di imposta pagata del 5%.

SICUREZZA E LIFESTYLE PIACEVOLE

Ci sono molte ragioni per cui investire a Malta un buon affare, ma non è sufficiente per le figure di sommano e le stelle per essere allineati. In questo giorno di età – dove il tempo, la salute, la sicurezza e la vera qualità della vita sono preziose materie prime – punteggi Malta altamente su tutti questi aspetti. Le distanze sono minime da viaggio, le strutture sanitarie, che si collocano tra i migliori in Europa, sono di prima classe in entrambi gli ospedali pubblici e privati e il tasso di criminalità è molto bassa. Tuttavia, il più grande punto della nazione isola di vendita è senza dubbio lo stile di vita che gli investitori e le loro famiglie godono nel paese. Infatti, coloro che pensano di investire a Malta si consiglia vivamente di visitare la nazione a esplorare e sperimentare di persona la ricchezza di storia, cultura, ospitalità, bar e ristoranti. In questo modo si può anche ottenere un vero assaggio della cucina maltese e mediterranea saporita che il paese offre.


MALTA non è un paese per tutti, ma se osservate con attenzione la tabella qui sotto, i numeri e i colori…..ti renderai conto che le variabili da considerare sono molte e che i vantaggi fiscali, che indiscutibilmente qui a Malta ci sono in particolare per un Residente estero NON cittadino maltese, non sono mai da considerare per primi

e se sei convinto contattaci per iniziare il tuo progetto a MALTA con Maltaway

Malta is the third best place in the world to live for global Expats

 

….move to malta with www.maltaway.com and sail with us to relocate yourself , your business, your family, your investments and take your way and your style with you

maltaway-luxurious-super-yacht-maltese-falcon

We’d like to share with you a detailed picture of life abroad across all continents: why people relocate, what their daily life is like, and how satisfied they are.

Ecuador and Mexico topped the overall list, with Malta placing third. Singapore and Luxembourg make up the top five list.

https://www.internations.org/expat-insider/2015/the-best-and-worst-places-for-expats