MALTA ITALIA e tutela della concorrenza: 200 a 4

MALTA ITALIA e tutela della concorrenza: 200 a 4

giudici-antitrust

VIOLARE LE DECISIONI DELL’ANTITRUST NON È REATO. E SOLO 11 TRIBUNALI TRATTANO LE CLASS ACTION

Il grafico mostra la percentuale di magistrati che, in ciascun Paese dell’Unione Europea, si sono occupati delle decisioni degli enti nazionali preposti ad applicare le leggi a tutela della concorrenza (Antitrust).

Ogni paese ha il suo perchè, se sei un innovatore, un imprenditore,  e se NON sei un parassita e neppure un OLIGOPOLISTA, e per caso il tuo business è basato in Italia con una sede operativa e legale, ti conviene guardare altrove

MALTAWAY: INVESTIRE A MALTA NELLE ACQUE TRANQUILLE DI UN PAESE STABILE, SICURO E MERITOCRATICO

Trasferire a Malta la residenza, la tua vita, i tuoi familiari, il tuo business, il tuo patrimonio, significa migliorare la gestione del tuo rischio
Corporate & Assets Governance, World Class, MALTA, WorldwideIn pochi si occupano di misure antitrust


Da TRUENUMBERS

In Italia il Tar del Lazio (6 magistrati) è l’organo giudiziario che si occupa, in prima istanza, delle decisioni dell’Antitrust, il nostro ente nazionale a tutela della concorrenza. In seconda istanza, la competenza passa al Consiglio di Stato (18 magistrati). Le questioni relative alla concorrenza sollevate dai privati possono anche essere affrontate dai 22 Tribunali delle Imprese, in prima istanza, e poi dalle Corti d’Appello e di Cassazione. Questo fa salire al 6% la percentuale di magistrati che potrebbero occuparsi di controversie di questo tipo. Dei Tribunali delle Imprese, solo 11 sono abilitati a trattare le azioni giudiziarie collettive promosse dai consumatori.

Meno di noi, solo la Francia

In Francia a occuparsi delle infrazioni alle leggi antirust sono solo 20 giudici. Cinque lavorano per una specifica sezione della Corte d’Appello di Parigi e 15 per la sezione finanziaria della corte di Cassazione. Tuttavia, dato che alcune infrazione alle leggi sulla concorrenza in questo Paese sono reato, tutti i giudici dei Tribunali penali possono trovarsi a trattare casi di questo tipo. In totale, si parla di quasi 700 magistrati.

In Irlanda è reato

Il Paese europeo dove più magistrati si occupano di far rispettare le decisioni dell’ente antitrust locale è la repubblica d’Irlanda. Il motivo è che le infrazioni più gravi costituiscono reato e quindi sono di competenza dei tribunali penali. Dato che è una nazione molto piccola (4,595 milioni di abitanti), i magistrati coinvolti sono solo 57.

Il numero totale di magistrati che hanno il compito specifico di far applicare la legge antitrust in tutta l’Europa è di 435 , l’1,6% del totale.

I dati si riferiscono al 2015
Fonte: CEPEJ, ERA

 

Leggi anche:

Le 89 procedure europee contro l’Italia
Il clamoroso flop del rating di legalità

MALTA E TUTELA RISPARMIO ITALIANO 2, dopo il Sole 24 Ore anche il Corriere

«Dovrete colpire i risparmi privati E forse vi servirà un salvataggio Ue»

Faccio seguito al precedente post, MALTA E TUTELA RISPARMIO ITALIANO, questi giorni pre-natalizi sono dedicati ai miei connazionali che contituo a vedere in FEAST MODE e a fare bella vita per ristoranti e negozi.
Ma non lasciare i tuoi risparmi a garanzia dei DEBITI di altri, con noi a Malta, puoi avere strumenti, soluzioni e veicoli legali che sono ideali per la tutela del risparmio e del patrimonio:
EFFICACI, in quanto completamente compliant e rispettosi delle norme Europee e OCSE
EFFICIENTI, fiscalmente e per il costo più basso d’Europa in percentuale al totale del valore degli asset trasferiti
in un paese che è il migliore d’Europa per stabilità, crescita del PIL, sistema bancario solido, fiscalità, dati macro economici, debito pubblico
Leggi questo articolo e pensa a proteggere te stesso, la tua famiglia, la tua impresa, il tuo patrimonio……………….

Lars Feld, consigliere del governo tedesco e vicino al ministro Wolfgang Schaeuble, intervistato da Federico Fubini sul Corriere della Sera prefigura scenari tragici per i risparmiatori italiani:

«Il bail-in può sempre essere seguito da instabilità. C’è sempre rischio di contagio quando si interviene su una banca, ma sarebbero colpiti solo i depositi sopra ai 100 mila euro, non quelli piccoli e medi. Dunque non sono rischi pesanti. E in caso di contagio, ci sono strumenti europei per gestirlo».

http://www.corriere.it/digital-edition/CORRIEREFC_NAZIONALE_WEB/2015/12/19/13/dovrete-colpire-i-risparmi-privati-e-forse-vi-servira-un-salvataggio-ue_U43140361249112QJD.shtml?refresh_ce-cp

maltaway_vento-in-poppa

MALTA e tutela risparmio Italiano

MALTA e tutela risparmio Italiano

TUTELA il Credito, lo dice anche il Sole 24 Ore, che detto in termini più diretti vuole dire tutela il tua risparmio, la tua ricchezza, tanta o poca che sia, fallo TU perchè altri non lo faranno per te.

” E non dimentichiamo che la consistenza e solidità del risparmio privato (il totale dell’attivo patrimoniale è pari a 5.800 miliardi) è uno dei principali “fattori rilevanti”, posti a garanzia della sostenibilità del nostro ingente debito pubblico”.

Ma non lasciare i tuoi risparmi a garanzia dei DEBITI di altri, con noi a Malta, puoi avere strumenti, soluzioni e veicoli legali che sono ideali per la tutela del risparmio e del patrimonio:

EFFICACI, in quanto completamente compliant e rispettosi delle norme Europee e OCSE

EFFICIENTI, fiscalmente e per il costo più basso d’Europa in percentuale al totale del valore degli asset trasferiti

patrimonio

Finchè abbiamo la libera circolazione dei capitali, lasciare risparmi e ricchezza in un paese altamente indebitato e a crescita zero e con un sistema bancario con numerosi attori commissariati e stracarico di crediti inesigibili, è poco salutare e molto rischioso, i fatti di questo fine 2015 sono solo un segnale di allarme…molto e ben altro è in divenire

La stessa cosa vale per le TESORERIE di molte aziende familiari e multinazionali, che anzi sono spesso ancor più a rischio avendo una liquidità elevata sui conti, necessaria per la gestione delle operations quotidiane e che, a fronte di un problema, non solo mettono a repentaglio parte dei loro asset, ma anche la continuità operativa perchè quando non puoi pagare i fornitori si ferma anche il fatturato

– Il Sole 24 Ore – http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2015-12-19/tutelare-credito-110746.shtml?uuid=ACM3jfwB&refresh_ce=1

Tutela del patrimonio : confronto tra fondo patrimoniale, trust e fondazione privata maltese

patrimonio

Tutela del patrimonio : confronto tra fondo patrimoniale, trust e fondazione privata maltese:

Un’analisi fatta dal team di MALTAway che ha un Avvocato Italiano abilitato anche come Avvocato Maltese 

 

MALTAway è un portale che nasce con una visione olistica di servizi integrati di Governance/Investment/Advisory, rivolti al mondo Business, Finance, HNWIs e consumers  

MALTA è la nuova Svizzera e il meglio del Nord Europa in mezzo al Mediterraneo, il posto migliore per il successo e la protezione tua, della tua famiglia, del tuo business, del tuo patrimonio, per divenire insieme a te la SINGAPORE del Mediterraneo

Tutela del patrimonio : confronto tra fondo patrimoniale, trust e fondazione privata maltese:

Parliamo di tutela del patrimonio sia mobiliare che immobiliare  intendendo tutta quella serie di strumenti giuridici perfettamente a norma di legge  che consentono di porre in essere in via preventiva una salvaguardia del proprio patrimonio come mezzo di pianificazione e gestione dello stesso.

Esistono strumenti giuridici  per porre al riparo il patrimonio da azioni  da parte di terzi, per distinguere il patrimonio aziendale da quello personale, per pianificare successioni o donazioni ecc.

Diciamo in via preventiva perché è inutile porre in essere questi strumenti quando sono già in corso le richieste dei terzi creditori alla ricerca di vie di fuga illecite che non producono risultati, anzi spesso si rivelano controproducenti.

tutela patrimoniale

Lo strumento tipicamente usato nel diritto italiano era il fondo patrimoniale cioe’un vincolo con cui uno dei due coniugi o entrambi(ma anche un terzo)  ponevano dei beni per destinarli al soddisfacimento dei bisogni della famiglia. Questo strumento è  risultato troppo limitato ed inadeguato, attuabile da persone legate da vincolo coniugale , nel solo interesse della famiglia e senza che il bene passasse di proprietà,   attaccabile attraverso azioni revocatorie e, alla luce anche di molte sentenze nonchè delle recenti riforme del processo esecutivo che consentono comunque, benché in un periodo di tempo limitato dalla costituzione , la pignorabilità dei beni senza una preventiva azione revocatoria, si è rivelato ormai inefficace.

Il trust è  uno strumento di segregazione del patrimonio di derivazione dal sistema anglosassone introdotto anche in Italia,  in cui il disponente trasferisce i beni nella disponibilità del Trustee che li amministra nell’interesse dei beneficiari.

Un trust non costituisce una persona giuridica separata,e’ l’amministratore fiduciario che detiene la proprietà a favore dei beneficiari.

casamalta_contrattocomprare immobile

La Fondazione maltese è uno strumento legale ed efficace  di tutela patrimoniale che consente di tutelare e segregare i beni personali in un ente diverso e distinto dalla persona fisica che li utilizza.

La fondazione maltese, a differenza del Trust, e’ la diretta proprietaria dei beni ad essa conferiti o comunque acquisiti, che si sposteranno dal patrimonio del fondatore per entrare in quello di una distinta ed autonoma persona giuridica, dotata della sua ben precisa autonomia patrimoniale.

Una Fondazione Privata Maltese , che deve essere costituita per atto pubblico davanti a un Notaio tramite un versamento  iniziale di un minimo di € 1164,69,  è un contratto tra il Fondatore, (colui che è l’originario proprietario dei beni), e il Director (amministratore fiduciario) dei beni conferiti in Fondazione, cioè colui che amministrerà i beni.  Nel contratto sono inserite  precise clausole e istruzioni a cui il  Director dovrà attenersi scrupolosamente.

Non vi è l’obbligo di identificare i  Beneficiari, cioè coloro che beneficeranno dei beni, che possono essere al di fuori della sfera familiare e degli eredi e rimanere anonimi, tali informazioni saranno in possesso solo dell’amministratore o dell’autorità giudiziaria, su richiesta in caso di gravi  illeciti , oppure potrebbe esserci una riserva di nominarli in futuro.

Una Fondazione può avere delle subcelle, ognuna con completa autonomia patrimoniale ed un proprio regime fiscale e distinti Beneficiari.

I beni, nel rispetto di alcune regole e del contratto, potranno anche essere venduti.

La fondazione fiscalmente sarà trattata come una società o un trust, a secondo dell’opzione esercitata, e pertanto beneficerà dei relativi vantaggi fiscali previsti dalla normativa maltese.

Per approfondire l’argomento potete contattare il Team Legale di Maltaway