why Malta with maltaway

How can help you?

Maltaway: la nostra conoscenza del mondo, dell’Italia e di MALTA come fattore del Vostro successo!

WHY MALTAWAY ? è davvero la domanda chiave

Noi crediamo che molti cerchino quello che noi abbiamo trovato, e che vogliamo condividere, serve solo iniziare a pensare e ad agire differentemente…e il nostro contributo

MALTAway, your way to enter the MALTA world

MALTAway è un portale che nasce con una visione olistica di servizi integrati di Corporate Services, Tax & Legal, Management Consulting, Governance, Investment, Business Advisory, Relocation, rivolti al mondo Corporations, Business, Finance, HNWIs 

maltaway bike woman

MALTA è la nuova Svizzera e il meglio del Nord Europa in mezzo al Mediterraneo, il posto migliore per il successo, lo sviluppo e la protezione di una Corporation, del suo Business, dei suoi Assets

Quanti problemi economici risolve il bitcoin e perché potrebbe cambiarci la vita…Malta c’è e l’Italia?

Quanti problemi economici risolve il bitcoin e perché potrebbe cambiarci la vita…Malta c’è e l’Italia?

Maltaway la via per abbinare finanza e digitale a Malta

maltaway_malta_balatti boardmember_bitcoin

Cosa accade se i computer diventano sempre più piccoli? Sempre più numerosi, poco costosi e sempre più mobili? Si sente il bisogno di collegarli tra loro in un modo diverso dal passato, ossia non più centralizzato. Ecco quindi spiegata la nascita dei sistemi distribuiti, che si affiancano ai sistemi attuali, ma non li sostituiscono. Fino alla pubblicazione del famoso paper di Satoshi Nakamoto i problemi nel verificare chi ha i diritti di accesso e gestione alle informazioni ha condizionato lo sviluppo delle reti distribuite.

Nakamoto ha risolto due problemi economici:

– rendere l’informazione digitale (per esempio, un bitcoin) un “bene rivale”; ciò impedisce al proprietario di spenderlo una seconda volta;

– raggiungere questo risultato con un registro pubblico (per esempio, la blockchain), dove l’accesso all’informazione è “non escludibile”, perché si accede senza intermediari; è quindi pubblica e permanente.

Le conseguenze dell’adozione della blockchain è duplice: da un lato abbassa il costo delle transazioni e dall’altro crea, con un insieme di persone che non si conoscono, una rete fiduciaria (trusted, grazie alla certezza assicurata dalla crittografia asimmetrica).

Oggi con la blockchain abbiamo trovato un mezzo automatico per certificare i nostri trasferimenti di denaro, nel caso delle monete matematiche; in termini di proprietà, con gli smart contract descritti da Nick Szabo; la protezione dei brevetti; e, ancor di più, per abilitare il voto elettronico da remoto.

La decentralizzazione ha effetti importanti sulle transazioni, per esempio, su:

– Anonimato, se nessuno conosce l’identità anagrafica delle parti;

– “Privacy”, nel senso che nessuno sa cosa si è acquistato e a che prezzo;

– Irreversibilità, per la mancanza di un organo di controllo e compensazione.

Ora siamo capaci di scrivere per sempre le informazioni (valori monetari, documentali, debiti e crediti, eccetera) e trasferirle da soli, senza intermediari come notai e avvocati. Il lavoro per certificare le transazioni è a carico dei “minatori”. Questi ultimi si finanziano con la richiesta di una piccola commissione (e con il riconoscimento di nuovi bitcoin) per coprire i costi fissi degli apparati specializzati e i costi variabili dell’energia consumata.

Non tutto però può essere decentralizzato, ma più il potere è distribuito, parcellizzato, meno rischi si corrono. Il potere così decentralizzato è inversamente proporzionale alla corruzione.

Su questo tema il noto divulgatore Andreas Antonopoulos, in un incredibile articolo, descrive i possibili totalitarismi, una volta che si è preso il controllo delle informazioni che le persone si scambiano e del modo in cui spendono il denaro.

Se c’è controllo, c’è potere.

Del resto, quale innovazione può realizzarsi se bisogna chiedere il permesso per scambiare dei dati? È la decentralizzazione che crea le condizioni affinché possa svilupparsi una concorrenza nell’offerta dei servizi veicolati dalla rete. Non è immaginabile quello che può succedere dopo l’adozione di massa di questa rete per lo scambio delle informazioni. Come non era immaginabile Google e Facebook prima di Internet. Miliardi di persone e macchine interdipendenti fanno nascere nuovi business, e quando si raggruppano in federazioni, grazie agli standard, danno vita a nuovi ecosistemi del tutto imprevisti.

La blockchain è, quindi, un bene pubblico digitale.

In questo campo, ci sono delle nuove ricerche nelle Università, tutte da seguire, una su tutte quelle portate avanti da una studiosa italiana a Harvard come Primavera De Filippi.
Si studia che ora è possibile invertire gli incentivi che portavano alla famigerata “tragedia dei beni comuni”, perché l’impiego di politiche basate sulla blockchain rende possibile progettare nuovi sistemi di incentivazione, certamente più trasparenti. Si può pertanto raggiungere una nuova forma di consenso per l’autogoverno dei beni pubblici.

Potenza dei beni immateriali: ora abbiamo una (info)struttura che non consumiamo con l’uso. Anzi, la costruiamo insieme.

Video: Come funziona il bitcoin

Perché non si può barare con il bitcoin. Fonte: The Future of the Web Looks a Lot Like Bitcoin (http://ow.ly/PqmJF)

MALTA un profilo paese PRO-Business, internazionale e diversificato – settori vincenti

MALTA ha un profilo paese PRO-Business, internazionale e diversificato, la sua storia recente e i dati degli ultimi 10 anni sono esplosivi su molti settori.

MALTAWAY: INVESTIRE A MALTA NELLE ACQUE TRANQUILLE DI UN PAESE STABILE E SICURO

Trasferire a Malta la residenza, la tua vita, i tuoi familiari, il tuo business, il tuo patrimonio, significa migliorare la gestione del tuo rischio
Corporate & Assets Governance, World Class, MALTA, Worldwide

A parte il turismo e le attività correlate di servizi e immobiliari, lo sviluppo è stato guidato da un progetto di diversificazione che ha visto le attività ad alto contenuto di conoscenza, prendere sempre più importanza nel contributo al PIL del paese

Nel cuore del mediterraneo e come centro di eccellenza di tutta la regione EMEA i settori vincenti sono e saranno nel prossimo decennio, ICT, salute e benessere, formazione e scuola (Università, corsi Inglese, IB Diploma, Management MBA) e servizi finanziari e corporate, quelli che stanno davvero contribuendo alla forma e alla sostanza di un paese, ancora poco percepito nella sua capacità di competizione globale

maltaway_pro business_Global Competitiveness

SERVIZI BUSINESS MALTAway

Servizi Business per migliorare la propria forma per affrontare le sfide di domani

Confronto di Idee e Azioni per la Corporation e il suo Board, l’Imprenditore e la sua Impresa

Malta, Italia, in Europa, nel Mondo

Finanza e vita reale: un’ introspettiva imperdibile e di grande profondità e valore ( sorry for the Eng)

Finance and real life: 10 humorous, hilarious, unmissable and praiseworthy introspective points about it

A career on Wall Street may be the only profession where the actual “Product” is efficient decision-making and communication.  Since those two processes are also what you use to navigate life, it is only natural that you would try to leverage them into your personal relationships and general existence

Consider this “Top 10” list:

#1 – You start personal conversations with “I have three points to make today.”  Aside from business consultants, most people do not think in Powerpoint or outline form.  But after a decade or so in finance, you somehow decide that anything worth saying must have three supporting points.  For stock analysts it always comes back to “Industry dynamics, company strategy/financials, and valuation.”  For traders, it is “Market direction, sector moves, and company trading dynamics”.  Three things, always…  No one else thinks or talks this way, as my wife often quietly – but firmly – reminds me.

#2 – Emotions are life’s “beta”.  The concept that a stock moves with either more or less volatility than the market seems a neat analog for life.  Sometimes you are the windshield, sometimes you’re the bug.  We’ve all had beta 3 days, both for good or for bad.  But no one except a finance person would try to quantify that with a number.  “How was your day, honey?”  Answer: “Oh, a gap up open when I got a new customer to trade with me, but a lousy close when the market went nuts after the Fed meeting.  Definitely a beta 2 day.  Hopefully tomorrow will be calmer.”

#3 – You ponder the time series correlation between your spouse’s/significant other’s emotional state and your own.  In business school a professor told my class that he would never buy a house in the neighborhood near the school. “Bad diversification” was his logic – property values were too closely tied to the success of the university. By the same logic, you might look for a romantic partner whose emotional state moves out of sync with your own.  That would be “Good” diversification and get you closer to some efficient frontier of household happiness. Again, no one outside of Wall Street thinks this way and any worthwhile partner will tell you to get lost if you try to explain it.

#4 – A fight with your spouse/SO is like a management call after a big earnings miss.  “How could you miss the quarter after you presented at the Goldman/Morgan/CS conference not a month ago and said everything was fine?”  Happiness is all about beating expectations to anyone who spends their lives analyzing companies and markets.  And when the people around us “Miss the number” we have a lot of trouble remembering that they aren’t a losing position in an otherwise perfectly fine portfolio of relationships.

#5 – Momentum drives life.  Ask a clever young MBA what moves asset prices and you’ll likely hear something like “The second derivative of key fundamentals”.  Things get better or worse at an accelerating or declining rate, and the resulting change moves price.  As a result, the Wall Street trained mind will always look for that pattern – are things getting better or worse, and how fast?  That’s not the way the world works all the time. There are plenty of days where nothing actually happens and you’ll go nuts looking for inflection points that don’t exist.

#6 – You try to look for comps in everything.  The most popular way to value any security is by looking at similar investments and deciding if the asset in question is cheap/expensive to the alternative choices.  A good approach in the office, but a horrible one anywhere else.  On any given day someone else’s child will seem better mannered or another person’s spouse kinder to their partner.  And it doesn’t actually matter.

#7 – You are openly jealous when you watch “House Hunters” and realize not every house in the United States lists at $2.0 million for a tear down on a quarter acre.  New York is to finance what Silicon Valley is to venture capital and Paris is to haute cuisine – the physical location where professionals congregate and create powerful network effects within a specific industry.  That creates a lot of groupthink, however, since the most convenient conversation is with someone who probably looks and sounds a lot like you.  Seeing that the rest of the world is very different is an important touchstone to maintain any sense of balance.

#8 – You mark your whole life to market every day.  In the 1980s, mutual fund managers had an often-repeated way of explaining the humbling nature of their jobs: “They print your IQ in the paper every day.”  Yes, before the Internet most people had to wait until the next morning to track their investments. Now, any investor can track their entire financial net worth tick by tick, on their smartphone while grocery shopping.  Most, wisely, do not.  However, the whole concept of mark-to-market is a pervasive one if you work in the business.  For financial assets, that’s fine.  But when you start to do that with the rest of your life the intraday volatility may be more than you want to handle.

#9 – “Reversion to the mean” should work for everything, right?  Every asset class has a long term historical rate of return and a standard deviation around that mean.  One approach to investing is to find the underperformers just as they are about to cycle back to their average long run potential. Works well in investing, but in life you are often better off staying with the best in class rather than bottom feeding for the reversion trade.

#10 – You can make more money; you can’t make more time. The wealthiest guy I ever worked for told me that one day, and I have never forgotten it.  Those of us fortunate enough to work in this business have many options and are paid well to work with clever people.  It is a privilege.  Time is the scarce resource in the equation, and spending it wisely is the real challenge.  Family, friends and colleagues are the real assets in our lives. Just don’t use your day-job skills to keep them close to you.

http://www.zerohedge.com/news/2014-11-21/you%E2%80%99ve-been-business-too-long-if

Mercati immobiliari nel mondo in bolla, o ancora in bolla (vedi Sud Europa)…. tutto dipende dalla Location…..perchè MALTA può essere un’eccezione

Mercati immobiliari nel mondo in bolla, o ancora in bolla (vedi Sud Europa)…. tutto dipende dalla Location…..perchè MALTA può essere un’eccezione

maltaway_balattiboardmember_skilled_expatriates

Splendida guida interattiva dell’Economist sui mercati immobiliari globali

Prezzi delle case alle stelle….per 18 delle 23 economie prese in considerazione (Malta non è presente, piccola e per ora lontana dai titoli di giornale ma non dai target degli investitori più smart)

Situazioni di debolezza continua dei prezzi in Europa del Sud, Spagna, Francia e Italia e in contrasto mercati surriscaldati nelle capitali Nord Europee, UK e Svezia.

Due sono i criteri con cui valutare se un mercato è ancora in bolla (troppo caro) o in bolla ci sta entrando e quindi presenta dei prezzi insostenibili:

  • Primo se è abbordabile, conveniente, la misura è il rapporto tra PREZZO e REDDITO NETTO personale
  • Secondo se l’investimento ha una solida base finanziaria, la misura è il rapporto tra PREZZO e RENDIMENTO.

Quando questi valori sono sopra le medie storiche, l’immobile e sopravalutato, quando sotto è sottovalutato

Malta è una nazione e un mercato piccolo, per il momento ancora lontana dalla mente e immaginazione delle folle, con prezzi medi relativamente ancora convenienti rispetto agli altri mercati

Il fattore dimensionale, limita l’offerta per definizione, in forte contrasto con una domanda esplosiva nel medio termine dovuta a 3 fattori principali:

  • il significativo numero di grandi progetti internazionali di investimento e infrastrutture a MALTA e GOZO
  • la crescente domanda da parte del mercato estero, sia individui sia imprese, nella ricerca di immobili residenziali e commerciali per vivere, lavorare, fare business, investire e passare le vacanze….solo per citarne alcuni
  • una costante crescita della domanda da parte del mercato locale Maltese, dovuta al miglioramento del potere di acquisto e alla chiara scelta di destinare le proprie risorse all’investimento immobiliare, un asset considerato privilegiato per essere sostanzialmente tax-free e con un’alta aspettativa di costanti flussi di cassa derivanti dagli affitti sia di breve sia di lungo termine

http://maltaway.wordpress.com/malta-mercato-immobiliare/

http://www.economist.com/blogs/dailychart/2011/11/global-house-prices?fsrc=nlw|newe|2-09-2014|5356c450899249e1ccb3081a|

http://www.economist.com/news/finance-and-economics/21614165-house-prices-europe-are-losing-touch-reality-again-deflating-bubbles

https://albertobalatti.wordpress.com/2014/09/02/bubbles-in-worlds-housing-markets-it-depends-on-location-location-location-is-malta-an-exception/

maltaway_balattiboardmember_housepriceindex_economist_sep2014

Vuoi investire a Malta? Intervista a Joseph Bannister, Chairman della MFSA (Malta Financial Services Authority)

Vuoi investire a Malta? Intervista a Joseph Bannister, Chairman della MFSA (Malta Financial Services Authority)

Sei interessato a Malta? Nonostante la rapida crescita, il sistema paese rimane ancora molto aperto (ma selettivo) ad accogliere nuovi investitori
Crediamo fondamentale adattarci alle esigenze delle società, così come le aziende debbano allinearsi al nostro modello

https://www.taxlinked.net/taxlinked/spotlights/one-stop-shop?flash
http://www.mfsa.com.mt/

maltaway_mfsa_investimenti